Vis Art

Prelievi e acquisti di lusso con 90 carte rubate, arrestato un esperto di truffe ‘smishing’

Aveva acquistato smartphone, abbigliamento e accessori di marca per oltre 82mila euro

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 12 dicembre 2022 10:35

Numerosi prelievi di contanti e acquisti di beni di lusso con carte di pagamento rubate. Protagonista un 53enne casertano, che è stato arrestato e portato in carcere.

 

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa sulla base dall’articolata e prolungata attività investigativa condotta dai Carabinieri di Firenze a seguito dell’arresto dell’uomo avvenuto il 10 marzo scorso: durante specifici servizi di osservazione in abiti civili, i militari lo assicurarono alla giustizia per indebito utilizzo di carte di pagamento, sorprendendolo all’uscita della Filiale “Intesa San Paolo” di viale Europa a Firenze, dopo che aveva prelevato 2mila euro dallo sportello atm, utilizzando una carta di debito rubata, intestata a una 56enne fiorentina.

 

In quella circostanza, i Carabinieri ricostruirono che la donna, che era in attesa della nuova carta di debito rinnovata, era stata poco prima raggirata e convinta ad attivarla, credendo di velocizzarne la ricezione via posta, fornendo le proprie credenziali bancarie ad un complice dell’uomo al telefono. Durante l’operazione dei Carabinieri, l’uomo fu perquisito e sorpreso in possesso di 90 carte di pagamento Intesa San Paolo, tutte risultate spedite per rinnovo e da attivare, intestate ad altrettanti correntisti in attesa di riceverle via posta. Nel corso della perquisizione, il 53enne casertano fu altresì trovato con 7.620 euro in contanti, ritenuti provento di pregressa attività delittuosa.

 

La cattura dei Carabinieri effettuata nel pomeriggio del 7 dicembre scorso si fonda proprio sul pregresso delittuoso dell’indagato e le successive indagini che hanno consentito ai militari di raccogliere plurimi e gravissimi indizi di colpevolezza a suo carico: il 53enne è stato infatti identificato autore, nei mesi di febbraio e marzo, di altri 53 prelievi indebiti a danno di altrettante vittime, con il medesimo modus operandi per il quale fu arrestato il 10 marzo.

 

Le indagini hanno inoltre accertato la sua responsabilità di 24 acquisti indebiti di beni di lusso, tra cui smartphone Apple, occhiali e capi di abbigliamento griffati e accessori, per complessivi 82.797,40 euro, eseguiti presso esercizi commerciali fiorentini, sempre mediante carte di pagamento rubate.

 

Le indagini sono ancora in corso. L’indagato è ritenuto parte di un sodalizio criminoso dedito al conseguimento di illeciti profitti, previo raggiro telefonico di ignari correntisti, le cui credenziali bancarie vengono carpite mediante attacchi “smishing”.

 

Localizzato a Orta di Atella, in provincia di Caserta, dopo un complesso pedinamento, è stato arrestato per i delitti perpetrati a Firenze e condotto alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

 

Il procedimento penale nei suoi confronti è tuttora pendente in fase di indagini e l’effettiva responsabilità sarà vagliata nel corso del successivo processo.
 

Immagine di repertorio

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.