Asl Centro, a Empoli in arrivo in arrivo nuovo personale sanitario: 31 assunzioni

Si tratta di 21 infermieri e 10 Oss

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 03 settembre 2022 09:07

Nuove assunzioni in vista nel comparto sanitario dell’Asl Centro: 31 in tutto, 21 infermieri e 10 Oss, destinati a garantire una ripresa a pieno regime dell’attività assistenziale in area empolese. E' quanto fa sapere l'Asl Centro, a seguito del “via libera” da parte di Regione Toscana.

 

Da fine mese riprenderanno quindi l’attività chirurgica, l’attività di ricovero in regime ordinario, in cure intermedie e riabilitazione, oltre all’attività artroprotesica all’interno dell’Ospedale San Pietro Igneo di Fucecchio.

 

Con queste nuovi assunzioni sarà possibile dare continuità al progetto AMA (area medica di ammissione), sperimentato durante il periodo estivo, che ha permesso di supportare le carenze organiche di personale medico all’interno del pronto soccorso di Empoli, in cui medici di medicina interna hanno collaborato con i medici del DEA nella gestione specialistica precoce di quei pazienti che accedevano al PS per problematiche di natura internistica o comunque medica specialistica. Sarà pertanto messo a regime questo modello organizzativo in nuovi locali all’interno dell’Ospedale.

 

Sarà prossima anche la riapertura delle cure intermedie all’interno dell’Ospedale degli Infermi di San Miniato, sospese durante il periodo estivo, destinate da un lato a ridurre ricoveri inappropriati in ospedale e dare prosecuzione alla cura dopo il ricovero, dall’altra a favorire il recupero funzionale del paziente dopo l'ospedalizzazione.

 

Questo tipo di cure intermedie sono destinate a pazienti con un quadro clinico stabile tale da non richiedere assistenza medica h24, ma con bisogni clinico-assistenziali e di riattivazione motoria. I pazienti da trasferire nella struttura vengono individuati dal presidio ospedaliero empolese in cui sono ricoverati. I locali sono stati ristrutturati, circa un anno fa, secondo una terapia ambientale che prevede la realizzazione di ambienti dedicati, in grado attraverso colori e suoni, di favorire il benessere e la rifunzionalizzazione del paziente.

 

Continua anche nel territorio empolese l’implementazione del modello assistenziale dell’infermiere di famiglia e di comunità finalizzato ad effettuare una presa in carico del paziente a domicilio in modo da assicurare una risposta assistenziale di “prossimità” e supportare i molteplici bisogni familiari che conseguono a situazioni di cronicità e disabilità. 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.