Maltempo, oltre 4mila chiamate e 240 richieste d'intervento al NUE 112

Ancora al lavoro tanti volontari e mezzi meccanici

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 16 agosto 2022 16:22

Durante il maltempo di ieri sera, lunedì 15 agosto 2022, sono giunte alla sala operativa del NUE 112 ben 4.039 chiamate, di cui l’85% dalla provincia di Firenze, l’area maggiormente colpita. Chiamate che si sono trasformate in 240 richieste di intervento. In particolare i soccorsi sono stati impegnati nella svuotatura di cantine e altri locali sommersi, nell'affrontare i dissesti statici e altri danni provocati dall'acqua, nel rimuovere alberi e rami pericolanti. Interventi senza rischi per l'incolumità delle persone.

 

Il NUE 112 Toscana ha gestito questo evento straordinario in stretta sinergia con la centrale gemella Marche-Umbria, con sede ad Ancona. In caso di iperafflusso di chiamate, il personale tecnico delle due centrali opera infatti congiuntamente per garantire una continuità nella presa in carico delle richieste di emergenza e ottimizzare l’avvio dei soccorsi, come è avvenuto per l’evento di ieri, fa sapere la Regione.


La Protezione civile regionale ha attivato la Colonna mobile grazie all'ausilio dei volontari del centro intercomunale di Bagno a Ripoli e della Città metropolitana di Firenze. La Colonna interverrà nelle operazioni di pulizia e ripristino della zona di Grassina e delle aree limitrofe colpite dal nubifragio di ieri sera. Dal primo pomeriggio sono impegnati, insieme a 10 squadre di volontari che spaleranno e pomperanno via l'acqua, un autocarro e tre bobcat, piccole pale meccaniche su ruota, utili a liberare velocemente i siti interessati dai detriti. Gli interventi sono coordinati dal Centro Operativo Comunale (COC) di Bagno a Ripoli in cui sono presenti tutte le componenti di Protezione Civile.

 

Come aggiungono i Vigili del Fuoco, non ci sono state richieste di soccorso a persona a rischio vita, come neppure in difficoltà. Il sistema di PC con le squadre di volontari ha curato il monitoraggio a vista del livello del fiume Ema.


Questa mattina la situazione alle ore 10:00 era di circa 62 richieste di intervento, per svuotare cantine e altro, danni d'acqua, dissesti statici, alberi e rami pericolanti, tutti di carattere minore e senza rischi per l'incolumità pubblica e privata; di questi,
28 nel comune di Bagno a Ripoli
10 nel comune di Firenze
5 nel comune di Cerreto Guidi
5 nel comune di Greve in Chianti
5 nel comune di Impruneta
e altri 5 nel resto della Provincia.


Rimane attivo il COC (Centro Operativo Comunale) nel Comune di Bagno a Ripoli, territorio più colpito, dove sono presenti tutte le componenti di Protezione Civile per il coordinamento dell’evento emergenziale.

 

Aggiornamento 19.15 - I Vigili del fuoco del comando di Firenze, con i distaccamenti di Pontassieve, Borgo San Lorenzo, Calenzano e personale della sede centrale, fanno sapere di stare lavorando ininterrottamente per risolvere le richieste di intervento legate al maltempo di circa 278 interventi dalla mezzanotte del 16 Agosto. In supporto al personale di Firenze è stato richiesto l’intervento di squadre giunte dai comandi di Arezzo, Siena e Prato.


Alcune tipologie di interventi richiedono una tempistica di risoluzione più importante, come ad esempio le vuotature di spazi condominiali e di vani invasi dall’acqua, dove i Vigili del fuoco sono a lavoro con motopompe da aspirazione.


Rimangono a disposizione degli interventi ordinari di soccorso tecnico urgente due squadre per la copertura del territorio fiorentino oltre ai distaccamenti che non sono impegnati nell’emergenza maltempo.
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.