Vis Art

Ex Gkn, Rsu convocata in Prefettura. Presidio in via Cavour

'Convocazione che avviene in seguito alla lettera di Qf e di Stellantis dove si reclama materiale dentro lo stabilimento'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 11 luglio 2022 18:17

Lo striscione "Insorgiamo" campeggia sotto la Prefettura di Firenze, in via Cavour, dove è in corso un presidio lanciato dal Collettivo di Fabbrica Gkn.

 

"Negli ultimi due giorni siamo stati convocati dalla Prefettura e Questura" sottolinea Dario Salvetti, delegato RSU ex Gkn "su indicazione urgente di QF relativa alla deindustrializzazione del sito, basandosi su una lettera di Stellantis che, tra l'altro non pone scadenze stringenti. Quello che diciamo lo stiamo ripetendo da mesi: la deindustrializzazione dello stabilimento collegata alla fase di reindustrializzazione è argomento di trattativa tra le parti sociali così come è sempre stato in Gkn. Quindi l'attuale proprietà più che far fretta a Prefettura e Questura, dovrebbe farla agli investitori perchè chiariscano le loro posizioni, così da permetterci di fare una trattativa seria sul cronoprogramma di uscita ed entrata dei macchinari".

 

"La convocazione in Prefettura, alla presenza di Questura, istituzioni e azienda, della Rsu Ex Gkn avviene in seguito alla lettera di Qf e di Stellantis dove si reclama materiale dentro lo stabilimento. Non stiamo parlando della richiesta di qualche singolo dettaglio ma di oltre 90 giorni di carico e scarico stimati. In pratica siamo al tentativo di risolvere come un problema di ordine pubblico, con coinvolgimento delle forze dell'ordine, un elemento di trattativa sociale tra le parti", hanno fatto sapere i lavoratori sulla pagina Facebook del Collettivo.

 

"Trattativa che tra l'altro si è arenata a seguito di ben quattro incontri istituzionali mandati a vuoto da Qf, per l'assenza totale del Mise sparito dai radar il 20 di aprile senza rendere conto a niente e nessuno, per una convocazione in Regione Toscana "con la presenza degli investitori" risultata a seguito farlocca per l'assenza al tavolo anche solo di qualcuno che avesse la procura legale degli investitori, per come Qf sta disattendendo diversi punti dell'accordo quadro".

 

Una convocazione che arriva a due giorni dall'anniversario della vertenza, ricorrenza che i lavoratori hanno ricordato con un evento che sabato 9 luglio ha portato migliaia di persone davanti ai cancelli dello stabilimento ex Gkn di Campi Bisenzio.

 

"Invece di rimettere la discussione sui giusti binari e rispondere alle legittime e reiterate richieste della Rsu, delle organizzazioni sindacali e del Collettivo di fabbrica, oggi e per la prima volta dall'inizio della vertenza viene giocata la carta delle forze dell'ordine all'interno della trattativa. Mandanti di questa operazione: i delocalizzatori, coloro che hanno delocalizzato e chiuso Gkn Firenze. Che stanno dalla parte della illegittimità sociale e storica, ma vengono oggi a reclamare la loro legalità. Qualsiasi cosa abbiano da dirci in prefettura, andiamo a farcelo dire tutte e tutti assieme. Noi siamo legittimità sociale", conclude il Collettivo.

 

Dopo il presidio è stato improvvisato un corteo verso piazza Duomo.

 


 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.