Firenze: per Pasqua lo Scoppio del Carro ci sarà, ma senza pubblico

Il 25 Marzo apertura straordinaria del deposito del Brindellone

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 23 marzo 2021 12:56

E' il protagonista della Pasqua fiorentina, e si farà ammirare nel suo deposito. Ci sarà infatti un'apertura straordinaria del deposito del “Brindellone”, per vedere da vicino il “Carro del Fuoco” e conoscere i segreti di questo antico tesoro della città.

 

E’ l’iniziativa presa in occasione del Capodanno Fiorentino, giovedì 25 marzo, che quest’anno per la prima volta offrirà la possibilità di vedere il Carro nel suo deposito di Porta al Prato.

 

Le visite, accompagnate da esperti conoscitori dei segreti del Carro, saranno possibili dalle 10 alle 16, nel rispetto delle norme anti Covid, precisa il comune di Firenze.

 

“Abbiamo voluto dare questa possibilità in occasione di una data importante come il Capodanno Fiorentino – spiega il presidente del Calcio Storico Fiorentino e consigliere speciale alle Tradizioni Popolari Michele Pierguidi – per offrire a tutti l’occasione di vedere da vicino il Brindellone, un’opera meravigliosa che deve essere vista e conosciuta dai fiorentini”.

 

Lo Scoppio del Carro, lo storico evento della Pasqua fiorentina, annullato causa Covid nel 2020, quest'anno si farà, ma a piazza chiusa. “Quest’anno – ha aggiunto Pierguidi – nel giorno di Pasqua celebreremo lo Scoppio del Carro, dopo lo stop dello scorso anno. Purtroppo, a causa del virus, non sarà possibile vederlo dalla piazza, che sarà chiusa, e si potrà seguire solo in televisione. Abbiamo voluto dare a tutti un’occasione in più per vedere il Carro da vicino e scoprire questa meraviglia nel suo deposito, un luogo in cui solitamente hanno accesso solo gli addetti ai lavori”. 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.