Nuovo consiglio di amministrazione per le Gallerie degli Uffizi, nominati due ex ministri

Entrano Aurélie Filippetti e Valdo Spini

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 04 gennaio 2021 11:57

Nominato, dal Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini, il nuovo consiglio di amministrazione delle Gallerie degli Uffizi che così adesso comprende, tra gli altri, due ex ministri.

 

La prima è la francese Aurélie Filippetti, scrittrice, docente universitaria e ministro della Cultura e delle Comunicazioni in Francia dal 2012 al 2014 sotto il presidente François Hollande.

 

Il secondo è Valdo Spini, anch’egli scrittore, già professore di storia delle relazioni economiche internazionali, attualmente presidente dell’Aici (l’associazione delle Istituzioni di Cultura Italiana) e, dal 1993 al 1994, ministro per l’Ambiente nei governi Amato e Ciampi. Fu proprio Spini, nel 1992, in qualità di Presidente del Comitato per le Celebrazioni di Lorenzo il Magnifico, a promuovere la mostra degli Uffizi dedicata alla ricorrenza, facendo anche restaurare le prime sei sale dell’ala di Levante, liberate poco tempo prima (1988) dall'Archivio di Stato di Firenze, dove l’esposizione ebbe luogo. 

 

È stato nominato inoltre Fulvio Cervini, professore associato di storia dell'arte medievale nell’ateneo fiorentino.

 

Il CdA è presieduto dal direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt e ne fa parte ex lege, in qualità di direttore regionale dei musei della Toscana, Stefano Casciu.

 

Ne escono, per scadenza del mandato, Paolo Fresco, ex presidente della Fiat, e Marco Cammelli, professore emerito di diritto amministrativo all'Università di Bologna ed ex componente del Consiglio di presidenza della Corte dei Conti e del Consiglio di Stato.

 

Foto comunicato Gallerie degli Uffizi

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.