Firenze, il presepe alternativo di Clet. Ma è già stato rimosso (FOTO)

L'artista aveva 'allestito' un presepe alternativo con i cartelli stradali. Ma è stato subito rimosso

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 15 dicembre 2020 11:19

Era nato giovedì 10 dicembre il presepe alternativo dell'artista Clet, che aveva 'riorganizzato' i cartelli tra Lungarno Torrigiani e Ponte alle Grazie mettendo in scena una rilettura tutta particolare del presepe. Ma il tutto è stato rimosso un paio di giorni dopo.

 

Si chiamava 'Big family' l'opera di Clet, che su Facebook scriveva: "Quest’anno ho deciso di partecipare alla gara del presepe di Firenze, argomento complesso:
- In un paese arabo nasce un bambino biondo con gli occhi azzurri, da tre genitori.
- Un vecchio falegname barbuto.
- Un misterioso fantasma.
- E una giovanissima ragazza che dice di essere vergine e incinta insieme.
Poi ci sono gli zii trans, con le ali, il bue, l’asino e qualche pecorella.
Vivono tutti insieme felici dentro ad una capanna Tirolese. WOW, questa si che è una famiglia moderna, super open, come piace a me, dove ognuno ha il sacro diritto di scegliere, senza nessun limite di colore o di genere, con chi sentirsi in famiglia. Del resto, siamo tutti una stessa, unica, grande famiglia, non è vero??!".

 

Il presepe alternativo, però, è durato giusto un paio di giorni. Lo stesso Clet ha documentato su Facebook la rimozione della sua opera: "Hanno distrutto la famiglia, genitori spariti, il bambino orfano. Quando sono arrivato stavano grattando via l’adesivo rovinando ogni cosa, sarei io il vandalo dicono. Firenze, anche moribonda come mai, non si smentisce".

 

Tante le reazioni sotto i post dell'artista. Che poi ha sottolineato: "Tengo a precisare che prima del mio intervento i cartelli erano in questo stato da più di un anno, ho dovuto restaurarli", con foto allegata dei cartelli prima del suo intervento.

 

Questa mattina, martedì 15 dicembre 2020, è intanto spuntato un 'angelo': "Hello! Di mestiere faccio l’angelo custode. Mi hanno chiamato per un presepe ma per motivi tecnici (mi cadevano sempre le braghe) sono arrivato in ritardo: Sorpresa, nel frattempo tutti partecipanti erano stati portati via manu militari e sostituiti!", scrive Clet. "Che delusione! Pensavo di avere in custodia una bella famiglia, il Giuseppe, la Maria, e loro figlio il Bambino Gesù !!! E invece niente, mi ritrovo tutta un altra famiglia: il Dogma, la Norma e loro unico figlio, il Mediocre!!! Che brutto periodo decisamente".

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.