Prato, atti persecutori nei confronti di una donna: arrestato un sessantenne

Appostamenti, messaggi minacciosi e richieste di incontro alla ex compagna

Galleria immagini

375 Visualizzazioni

sabato 18 luglio 2020 17:03

Il fatto risale ai giorni scorsi, quando la polizia di Prato ha tratto in arresto in flagranza di reato un sessantenne pratese ritenuto responsabile del reato di atti persecutori nei confronti della sua ex compagna trentunenne.

 

L'uomo, come riporta una nota della questura, è stato fermato da una volante intervenuta dopo la richiesta proveniente da una cittadina straniera, che ha denunciato la reiterazione dei comportamenti persecutori posti in essere dal suo ex compagno, già querelato recentemente per analoghi episodi.

 

In particolare la donna aveva già querelato per tre volte l’uomo nel corrente mese per i continui comportamenti molesti e persecutori posti in essere nei suoi confronti, oltre che per le continue ed insistenti richieste diincontri volti a ripristinare la pregressa relazione.

 

Tali comportamenti si realizzavano con appostamenti fatti fuori l’abitazione della donna, nel contesto dei luoghi dal lei frequentati, nonché con continui messaggi di tenore minaccioso ed offensivo che avevano creato turbamento e preoccupazione nella donna per la sua incolumità e per quella di sua figlia minorenne.

 

L'intervento sul luogo ha consentito di intercettare l’uomo e di far luce sulla vicenda, già conosciuta dagli investigatori della Squadra Mobile. Gli operatori intervenuti sul posto hanno raccolto la denuncia della donna procedendo ad accompagnare il fermato in Questura per gli adempimenti dell’arresto. Il Magistrato di turno informato dell’atto di P.G. ha disposto l’accompagnamento dell’arrestatopresso la locale casa Circondariale in attesa della convalida.

 

Nella giornata del 16 luglio, all’esito della convalida dell’arresto, il Giudice ha accolto la richiesta di applicazione della misura cautelare a carico dell’autore del delitto applicando la misura degli arresti domiciliari presso l’abitazione del padre con divieto di avvicinarsi e/o contattare la persona offesa con qualsiasi mezzo.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.