Fase 2, Firenze: approvato il regolamento straordinario per tavolini e sedie all'aperto

Gianassi: “Provvedimento emergenziale per far ripartire l’economia in sicurezza”

Galleria immagini

1402 Visualizzazioni

martedì 26 maggio 2020 09:38

È stata approvata dal Consiglio Comunale la delibera dell’assessore allo sviluppo economico Federico Gianassi sul piano straordinario per tavolini e sedie fuori dai locali di Firenze. Entro pochi giorni verrà approvato anche il disciplinare tecnico dalla Giunta e sarà possibile da parte degli esercizi di somministrazione e affini presentare le domande. 

 

“Questa delibera è una risposta specialistica e temporanea, emergenziale, che si aggiungerà ad altre misure – ha spiegato Gianassi ai consiglieri – Firenze oggi soffre fortemente questa crisi provocata dal Covid 19 perché è una città dinamica e internazionale caratterizzata da una straordinaria varietà culturale, imprenditoriale, formativa, commerciale e artigianale. Ci sono misure che dipendono da scelte nazionali ed europee e misure che dipendono da scelte locali. Ci sono misure che devono essere realizzate nel lungo periodo, che rappresentano una sfida straordinariamente affascinante su cui siamo tutti coinvolti e ci sono invece misure che vanno fatte nel breve periodo, in emergenza. Questo provvedimento per mettere sedie e tavolini all’aperto è un provvedimento di breve periodo per aiutare la ripartenza”.

 

Gianassi che ha ricordato che si tratta di dare la possibilità alle attività di ripartire in modo più sicuro e con il distanziamento necessario e di permettere anche la ripresa del lavoro del settore e dell’indotto, in questi mesi rimasto fermo, tenendo conto delle esigenze dei residenti. La possibilità di mettere tavolini all’aperto, secondo le linee guida della delibera e le modalità che saranno spiegate nel disciplinare, riporta una nota del Comune di Firenze, sarà valida da giugno a settembre con la possibilità di prorogare ad ottobre e riguarda tutta la città

 

Inoltre, oltre alle attività di somministrazione, viene consentito che partecipino al progetto di utilizzo gratuito di suolo pubblico anche le attività commerciali e artigianali quando presenteranno progetti unitari o progetti speciali sull’utilizzo di spazi comuni. Il Consiglio ha infatti approvato un emendamento che prevede la possibilità di presentare progetti unitari da parte dei Centri Commerciali Naturali e che toglie i limiti dell’ampliamento del 25% e del 50%, rispetto al suolo pubblico già concesso, nel caso in cui vengano presentati progetti su piazze e aree verdi o di pedonalizzazione della strada e della piazza. Questi comunque dovranno poi passare al vaglio dell’Amministrazione comunale.

 

“Proviamo in tutti i modi a difendere in questo periodo di emergenza un pezzo della nostra economia e della nostra occupazione – ha concluso Gianassi - Ringrazio tutti i consiglieri comunali per il contributo che hanno dato fin dal primo giorno per arrivare all’approvazione di questa delibera, consapevoli tutti della necessità di fare presto e bene per dare prima possibile una risposta ai tanti cittadini che aspettano la possibilità di tornare a lavorare, e ad avere reddito, in sicurezza”. 
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.