Fase 2, piazzale Michelangelo e Cascine 'mete' preferite dai fiorentini. I dati da wifi e celle telefoniche

'I fiorentini hanno affrontato con grande senso di responsabilità l’inizio della fase due'

Galleria immagini

1230 Visualizzazioni

martedì 05 maggio 2020 10:56

Dove vanno i fiorentini nella Fase due? Due le mete preferite: il piazzale Michelangelo e le Cascine. È quanto emerge dai dati del wifi cittadino che registrano un sensibile incremento di persone nelle principali piazze della città, a Ponte Vecchio e al piazzale Michelangelo con valori fino a tre volte maggiori rispetto a quelli delle settimane precedenti.

 

Probabilmente complici il bel tempo e le passeggiate in bicicletta, piazzale Michelangelo è quello che ha visto l'incremento maggiore con un +156% già a partire dal primo maggio secondo quanto fa sapere il comune di Firenze. Anche le Cascine hanno registrato un deciso incremento: alle 18 del 4 maggio l'area Wifi delle Cascine ha registrato già quasi 10 volte il dato delle settimane precedenti con un aumento del 71% (essendo il parco chiuso nel periodo precedente, i valori dei giorni prima del 4 maggio sono legati perlopiù alle aree di confine nel quale comunque il segnale wifi può arrivare). 

 

I fiorentini hanno affrontato con grande senso di responsabilità l’inizio della fase 2 - ha detto il sindaco Dario Nardella - ma non dobbiamo abbassare la guardia. È fondamentale continuare a tutelare noi stessi e gli altri tenendo comportamenti corretti, mantenendo le distanze e utilizzando mascherine e guanti. È una grande gioia vedere la città che torna a vivere, non vanifichiamo gli sforzi fatti finora”. 

 

“L’emozione di riaprirsi alla città si sentiva forte nell’aria e negli sguardi di chi camminava e correva nei nostri parchi - ha detto l’assessore all’Ambiente, innovazione e sistemi informativi Cecilia Del Re - I dati del Wi-Fi e delle celle telefoniche ci confermano che i cittadini sin dal primo maggio hanno approfittato della possibilità di uscire, ma senza che si siano verificati assembramenti o prese d’assalto. Anche la riapertura di più spazi verdi sui cinque quartieri ha dato più opportunità di fruizione delle aree verdi, impedendo che si verificassero situazioni senza controllo. Intensificheremo comunque la presenza della polizia municipale in corrispondenza delle zone ove il Wi-Fi pubblico e le celle telefoniche hanno registrato maggiori accessi, perché in questa fase anche a questo serve la tecnologia: a pianificare meglio le scelte della Pa”. 

 

I dati delle celle telefoniche forniscono invece un quadro degli spostamenti interni al Comune e degli ingressi e uscite dalle aree limitrofe. In tutta la settimana (ad eccezione della giornata festiva del primo maggio) si è registrato un nuovo incremento degli spostamenti rispetto alle settimane precedenti. Seppur ancora lieve, è evidente una leggera ma costante risalita che va avanti da almeno tre settimane.

 

Nel weekend appena trascorso si notano gli incrementi più significativi, anche legati alle disposizioni della Regione che hanno allentato la stretta per alcuni tipi di uscita: +58,63 % sabato 2 maggio e +25,83 % domenica 3 maggio. Per la prima volta dall'inizio del lockdown, inoltre, si è registrato un incremento significativo anche per gli spostamenti fuori regione, realisticamente dovuto a soggetti trasfertisti che da lunedì 4 maggio hanno ripreso a lavorare. 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.