Coronavirus in Toscana: 167 nuovi casi, 17 decessi, 180 le nuove guarigioni

Si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid

Galleria immagini

2430 Visualizzazioni

venerdì 17 aprile 2020 17:48

In Toscana sono 8.110 i casi di positività al Coronavirus, 167 in più rispetto a ieri.

 

Il dato positivo è che aumentano le guarigioni: sono 180 le nuove registrate oggi. 

 

Con oggi si è raggiunta quota 96.231 per i tamponi eseguiti complessivamente dagli operatori sanitari dedicati, 4.091 i tamponi analizzati oggi. Quarta Regione in Italia per numero di tamponi eseguiti.

 

Ecco i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri che si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi. Sono 2.494 i casi complessivi ad oggi a Firenze, 51 in più rispetto a ieri, 449 a Prato (9 in più), 547 a Pistoia (11 in più), 912 a Massa (19 in più), 1.158 a Lucca (24 in più), 766 a Pisa (16 in più), 475 a Livorno (10 in più), 541 ad Arezzo (11 in più), 392 a Siena (8 in più), 376 a Grosseto (8 in più).

 

Complessivamente 5.478 persone sono in isolamento a casa, 18 in più rispetto a ieri.  Sono 17.791, più 203 rispetto a ieri, le persone isolate in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl centro 8.352, nord ovest 8.118, sud est 1.321).

 

Si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, che oggi sono complessivamente 1.105, 48 in meno a ieri, di cui 207 in terapia intensiva (6 in meno rispetto a ieri). I ricoverati sono il 17,4% del totale dei casi, uno dei dati più bassi in tutta l’Italia (media 28%).

 

Significativo l’aumento delle persone complessivamente guarite che salgono a 925 (+180): 471 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 454 dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

 

Si sono registrati 17 nuovi decessi (12 meno di ieri): 8 uomini e 9 donne. L’età media è di circa 80 anni e tutti hanno evidenziato la presenza di patologie pregresse. Relativamente alla provincia di notifica del decesso, 3 le persone decedute della provincia di Firenze, 3 di Massa , 1 di Lucca, 1 di Pisa, 2 di Arezzo, 5 di Siena, 2 deceduti in regione ma residenti fuori Toscana.

 

In termini di letalità (% deceduti su casi) la Toscana con oggi arriva al 7,4% contro la media italiana che ieri era del 13,1%.

 

AGGIORNAMENTO con dettaglio casi nel Fiorentino - I numeri fotografano la situazione dell’Asl Toscana centro aggiornata alle ore 18 di  oggi, 17 aprile.

Sono 125 i nuovi casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro. Nelle ultime 24 ore risultano decessi nei territori dell’Ausl Toscana Centro (nella provincia di Firenze, 1 deceduto in un presidio ospedaliero dell’Ausl Toscana Centro, ma residente fuori Regione )

Di seguito i dettagli dei nuovi casi positivi suddivisi per provincia e zona empolese.

 

96 casi in provincia di Firenze: Bagno a Ripoli 4, Borgo San Lorenzo 1, Calenzano 3, Campi Bisenzio 1, Dicomano 1, Fiesole 2, Figline e Incisa 3, Firenze 33, Greve in Chianti 1, Impruneta 1, Lastra a Signa 4, Londa 3, Pelago 2, Pontassieve 8, Reggello 5, Rignano 2, Rufina 3, San Casciano Val di Pesa 2, San Godenzo 1, Scandicci 4, Scarperia e San Piero3, Sesto fiorentino 3, Signa 1, Vaglia 3.

 

Sono 2 i casi nella zona empolese a Capraia e limite.

 

casi in provincia di Pisa: Palaia 1, San Miniato 1, Castelfranco di Sotto 2.

 

Sono 11 casi in provincia di Prato: Montemurlo 3, Prato 8.

 

 11 casi in provincia di Pistoia: Buggiano 3, Chiesina Uzzanese 1, Massa e Cozzile 1, Pieve a Nievole 1, Pistoia 4, Sanbuca Pistoiese 1.

 

3 i casi fuori regione.

 

 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.