Coronavirus, al via monitoraggio temperatura dei viaggiatori negli aeroporti di Firenze e Pisa

Controlli sui passeggeri in arrivo da voli internazionali

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 05 febbraio 2020 18:44

Partirà nelle prossime ore negli aeroporti Galileo Galilei di Pisa e Amerigo Vespucci di Peretola il monitoraggio della temperatura corporea di tutti i viaggiatori in arrivo da voli internazionali.

 

Si tratta di una direttiva della Protezione civile nazionale, alla cui applicazione è preposto l’Ufficio sanitario marittimo aereo e di frontiera. 

 

In Toscana saranno i volontari della Misericordia a svolgere questo compito, fa sapere l'agenzia di informazione della Giunta Regionale: prima soltanto a Pisa e Peretola, in attesa di mettere presto a regime anche l'aeroporto di Grosseto e il porto di Livorno. Secondo la procedura concordata tra Ministero della salute e Protezione civile, ai viaggiatori verrà misurata la temperatura con un termometro laser e verrà sottoposto un quesito anamnestico: provenienza, sintomatologia, ecc. 

 

Se i passeggeri dovessero avere una temperatura superiore a 37.5 gradi, provenire da zone a rischio e rientrare nei casi sospetti previsti dalle linee guida del Ministero della salute, dovrà essere subito attivato il 118 e i viaggiatori trasportati nell'ospedale di riferimento. Sono ospedali di riferimento tutti quelli in cui è presente un reparto di malattie infettive.

 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.