Fi-Pi-Li, via ai lavori sul viadotto del Turbone: dureranno fino a fine primavera

Nuovo cantiere sulla Fi-Pi-Li: la viabilità alternativa in caso di traffico

Galleria immagini

255 Visualizzazioni

giovedì 23 gennaio 2020 13:05

Dal prossimo 27 gennaio 2020 verrà aperto lungo la strada di grande comunicazione Fi-Pi-Li un nuovo cantiere all'altezza del viadotto del Turbone, nel tratto Ginestra-Montelupo Fiorentino.
 

L’intervento sul viadotto del Turbone, la cui necessità è emersa durante i lavori di manutenzione straordinaria conclusi il 14 dicembre scorso, interesserà un tratto di 400 metri, e servirà per effettuare lavori di adeguamento delle barriere stradali e delle barriere acustiche con la completa demolizione e rifacimento del cordolo di sostegno in calcestruzzo armato.

 

I lavori comporteranno il cambio di carreggiata per gli automobilisti in transito e saranno eseguiti prima sulla carreggiata in direzione mare, poi su quella in direzione Firenze e si protrarranno sino alla fine della primavera.

Come in occasione dei lavori del maxi-cantiere chiuso a metà dicembre, in caso di code o traffico eccessivo chi percorre la Fi-Pi-Li potrà utilizzare come viabilità alternativa la sp12 ‘della Val di Pesa’, mentre i mezzi pesanti e chi vuol raggiungere la costa potranno scegliere l’autostrada A11 Firenze-Mare.

 

Verranno adottate iniziative di comunicazione per avvisare l'utenza dei possibili disagi. Oltre alla consueta cartellonistica stradale ed ai messaggi sui pannelli a messaggio variabile, saranno diffuse informazioni via radio e tramite notiziari tv sulle reti locali. Saranno utilizzate inoltre pagine social e portali web tra cui quelli della Regione, della Città metropolitana, di Muoversi in Toscana, del Global Service FiPiLi, ecc, informa la Regione Toscana.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.