Sesto, riasfaltatura in via Mazzini: divieti e chiusure

Sesto F.no
24/08/2019

Sono previste variazioni e divieti per la sosta e la circolazione.

A Sesto Fiorentino, per lavori di riasfaltatura in via Mazzini, nel tratto compreso tra viale Ferraris e via Renato Imbriani, e in via Pisacane, nel tratto compreso tra piazza San Francesco e via Carducci, da lunedì 26 a venerdì 30 agosto sono previste variazioni e divieti per la sosta e la circolazione.


Da lunedì 26 a mercoledì 28 agosto il tratto di viale Mazzini compreso tra viale Ferraris e via Imbriani sarà chiuso al traffico e su entrambi i lati sarà in vigore il divieto di sosta 0-24 con rimozione forzata. Sarà inoltre istituito il divieto di sosta con rimozione forzata nel parcheggio adiacente a via Pisacane.

 

Nel tratto di via Cairoli compreso tra via Saffi e via Guerrazzi, nel tratto di via Imbriani compreso tra via Saffi e via Guerrazzi, nel tratto di via Mazzini compreso tra via Imbriani e via Fratti sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata e il divieto di circolazione, eccetto residenti con doppio senso di marcia. Sarà inoltre invertito il senso di circolazione di via Fratti, che potrà essere percorsa con direzione monte.


Da mercoledì 28 a venerdì 30 agosto sarà interessata dai lavori via Pisacane che sarà chiusa al traffico nel tratto compreso tra piazza San Francesco e via Carducci; nello stesso tratto e nell’adiacente parcheggio pubblico sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata 0-24.


Nel tratto di via Bernini compreso tra via Pisacane e via Sauro saranno istituiti il divieto di sosta con rimozione forzata 0-24 e il divieto di circolazione, eccetto residenti con doppio senso di marcia. In via Carducci sarà invertito il senso di marcia in direzione valle.

 

Immagine di repertorio

 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.