Vis Art

Le 'origini fiorentine' della Statua della Libertà: ispirata ad una scultura di Santa Croce

Il legame tra la Statua della Libertà e una scultura di Pio Fedi: lo sapevate?

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 18 marzo 2023 16:55

C'è un legame profondo tra la Statua della Libertà, uno dei monumenti più famosi del mondo, e una scultura fiorentina che si trova nella basilica di Santa Croce.

 

Si tratta del monumento a Giovan Battista Niccolini (1782-1861), poeta, drammaturgo e patriota, che venne eseguito da Pio Fedi, uno dei più importanti scultori del tempo. La scultura è la tomba monumentale di Niccolini e si trova nella controfacciata della basilica di Santa Croce, a Firenze. Pio Fedi era legato a Niccolini che ne era stato maestro all’Accademia e pensò di onorarne la memoria realizzando un monumento. Anche il Municipio di Firenze si attivò perché le spoglie del poeta potessero riposare in Santa Croce. La genesi dell’opera fu però travagliata, e si decise di collocarla, non senza malumori dell’artista, sulla controfacciata vicino al portale centrale, demolendo un altare. Un modello in gesso era pronto nel 1872, ma l’opera fu completata nel 1876 e solo nel 1883 il monumento venne inaugurato con grande partecipazione della cittadinanza, dei politici e degli intellettuali del tempo, che nelle opere di Niccolini vedevano incarnati i più profondi ideali risorgimentali, scrive l'Opera di Santa Croce.

 

Il legame con la famosissima Statua della Libertà è profondo, perché quella realizzata da Pio Fedi è una "figura allegorica della Libertà della Poesia, di ispirazione classica", che "mostra nella mano sollevata una catena spezzata, simbolo della rivendicata libertà di pensiero, e con il piede destro ne calpesta un frammento. L’altra mano sostiene una corona di alloro e una lira appoggiata su una pila di volumi scritti da Niccolini, il cui ritratto appare in un medaglione sull’urna, mentre la firma “Pio Fedi immaginò e scolpì” è apposta sul basamento", continua l'Opera di Santa Croce.

 

L'autore della Statua della Libertà, Frederic Auguste Bartholdi, avrebbe visto da vicino la statua di Pio Fedi in un viaggio in Italia in quegli anni, prima di realizzare il monumento poi esposto nella Liberty Island di New York come regalo del popolo francese a quello americano. La somiglianza tra la Statua della Libertà e il monumento a Niccolini è evidente, a partire dal soggetto: la personificazione della libertà simboleggia per Bartholdi la libertà della nazione americana, mentre per Fedi la libertà di pensiero e di creatività dell'artista. Entrambe le opere hanno struttura simile, i personaggi raffigurati con un braccio alzato verso il cielo e l'altro piegato accanto al corpo, mentre in testa hanno una corona di simile ispirazione.

 

Un legame tra le due opere che aveva portato, tra il 2019 e il 2020, ad esporre all’Ellis Island Museum di New York proprio una riproduzione della statua di Pio Fedi.

 

Marco Pecorini

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.