Firenze, riapre il cinema Astra: inaugurazione con taglio della pellicola in piazza Beccaria

La sala, totalmente rinnovata, riapre dopo nove anni di chiusura

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 26 gennaio 2023 16:58

Si (ri)aprono le porte del Cinema Astra a Firenze. È stato il taglio della pellicola ad inaugurare la nuova sala di piazza Beccaria, che riapre dopo nove anni dalla chiusura del 2014.

 

La sala, di proprietà di Banca Cambiano che aprirà accanto una nuova filiale, è gestito da Fondazione Stensen e Prg.

 

Una sala cinematografica di forma quadrata, con circa cento sedute, color arancio, e uno schermo di sette metri su cui sarà proiettata una programmazione che spazierà dai titoli d’essai ai grandi film in lingua originale, dai classici del cinema ai documentari.

 

Ma oltre al cinema, l'Astra sarà uno spazio polifunzionale, che ospiterà incontri, convegni, conferenze, presentazioni di libri e spettacoli.

 

Particolarità della sala è infatti un sistema di sedute a scomparsa, grazie al quale le poltrone possono scomparire sotto il pavimento, lasciando la sala libera.

 

Il progetto della struttura, completamente rinnovata e modificata rispetto agli spazi precedenti, è stato realizzato dallo studio di architettura Archea di Firenze.

 

Sarà un fine settimana di eventi in occasione dell'apertura della sala, con proiezioni e incontri con ospiti come il critico cinematografico Paolo Mereghetti e il collettivo Terzo segreto di satira (qui il programma degli eventi).

 

All'inaugurazione di oggi pomeriggio è intervenuto anche il sindaco Dario Nardella. "Siamo ad inaugurare una sala aperta anche grazie al nostro regolamento urbanistico che prevede la salvaguardia dei cinema, permettendo l'apertura di attività economiche ma salvaguardando la destinazione culturale, come è successo qui con la Banca di Cambiano", ha detto il sindaco.

 

"Incontro spesso gli operatori dei cinema - continua Nardella - e mi trovo davanti persone preoccupate, perché con il Covid c'è stata una forte diminuzione di spettatori nelle sale. Quindi faccio appello al Ministro della cultura e al Governo, se recuperando l'errore di aver cancellato il bonus cultura per i giovani vuole lanciare un'iniziativa per invogliare ad andare al cinema, e un fondo economico a sostegno degli esercenti. Noi come comune siamo pronti a fare la nostra parte".

 

"Questa non è solo una sala ma un luogo di cultura e di socialità, con un bel team di soggetti coinvolti che hanno in testa un luogo aperto alla cultura, alla socialità, per i giovani, che dà il senso di una città che non si arrende e si sta rilanciando dopo il Covid. Poi da qui passerà la tramvia quindi è perfetto", conclude il sindaco.

 

 

Irene Grossi

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.