Ambiente, strade con asfalto anti rumore e aree con irrigazione smart a Firenze

Nuovi interventi presentati dall’assessore Del Re nel corso di ExpoMove

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

venerdì 15 ottobre 2021 09:52

L’asfalto anti rumore arriva in via Senese e via Bolognese, mentre al giardino dell’Orticultura e in piazza Indipendenza sbarcano i nuovi impianti di irrigazione smart. I nuovi interventi sono stati presentati dall’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re nel corso di ExpoMove alla Fortezza da Basso e saranno rilanciati domani a Earth Technology Expo. 

 

Dopo i primi importanti risultati della sperimentazione in via Paisiello - ha detto l’assessore Del Re - l'innovativa miscela anti rumore sarà utilizzata anche in via Senese e via Bolognese. Inoltre, andiamo avanti con la trasformazione ‘smart’ degli impianti di irrigazione che dopo i giardini delle ex Officine Galileo e Porta Leopolda arriveranno al Giardino dell’Orticultura e nell’area verde di piazza Indipendenza, consentendo anche in queste aree di risparmiare il 30% dell’acqua impiegata per innaffiare il verde pubblico cittadino contribuendo, grazie all’innovazione tecnologica, alla lotta allo spreco di risorse naturali, ma anche un miglioramento della qualità di manutenzione del verde grazie a un’irrigazione più ‘personalizzata’ per lo specifico sito arboreo. Obiettivi importanti per una città che conta 8 milioni di mq di verde pubblico, che negli ultimi cinque anni è aumentato di 285mila mq, e che vogliamo rendere sempre più verde”.

 

La sperimentazione in via Paisiello era partita a luglio scorso con la stesura del nuovo asfalto studiato dall’Università di Reggio Calabria e testato a Nantes dall’Università Gustave Eiffel nell’ambito del progetto Life E-Via. Per verificare la riduzione del rumore rispetto a un asfalto tradizionale, sono stati stesi in via Paisiello due tratti di asfalto: uno tradizionale (150 m) e uno a bassa emissione (150 m): rispetto a un miglioramento di una riasfaltatura standard di circa 0,5/1,5dB, il nuovo asfalto a bassa emissione mostra livelli di riduzione di circa quattro decibel (una riduzione di tre decibel equivale a un dimezzamento dell’energia sonora prodotta). I partner del progetto stanno verificando oltre all’abbattimento acustico anche il miglioramento in termini di durata e costo/beneficio della nuova tipologia di asfalto. La sperimentazione è particolarmente innovativa perché tarata anche sul rumore da ‘rotolamento’ dei veicoli elettrici, sempre più importanti sul mercato delle auto.

 

Il progetto della smart irrigation era partito a fine 2019 grazie ai finanziamenti del progetto europeo ‘Replicate’ nei giardini delle ex Officine Galileo e di Porta Leopolda, dove decine di sensori misurano la temperatura, l’umidità del terreno, la bagnatura e si connettono a internet attraverso il cloud per recepire le previsioni meteo decidendo come e quando irrigare. Le stime dei benefici sono importanti: fino al 30% di litri di acqua erogati in meno all’anno, ottimizzazione dei sopralluoghi da parte degli operatori ambientali con conseguente riduzione degli spostamenti grazie alla rilevazione automatica delle perdite o all’invio di alert per sensori e irrigatori guasti.

 

Foto tratta dalla pagina Twitter 'Earth Technology Expo'

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.