Comune di Firenze, al via la procedura di stabilizzazione per 54 dipendenti precari

Assessore Martini: "Nessun blocco dello scorrimento delle graduatorie, continueremo a fare assunzioni attingendo dalle liste esistenti"

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 15 luglio 2021 16:01

Cinquantaquattro dipendenti precari dell'Amministrazione comunale di Firenze potranno chiedere di essere stabilizzati in applicazione della Legge Madia. 

 

É quanto prevede la delibera approvata nell'ultima seduta dalla giunta comunale su proposta dell'assessore al personale Alessandro Martini e che dà gli indirizzi agli uffici delle risorse umane per avviare la procedura, su richiesta dei diretti interessati: "Si tratta di una delibera molto importante – sottolinea Martini – perché si stabilizza lavoratori che hanno già prestato servizio all'interno dell'Amministrazione valorizzando e mettendo a disposizione della collettività competenze e professionalità maturate nel nostro ente. Ma questo non si traduce in un blocco dello scorrimento delle graduatorie perché continueremo a fare assunzioni attingendo proprio dalle liste esistenti. Ringrazio gli uffici delle Risorse Umane per il lavoro svolto che ci ha consentito di avviare la procedura".

 

La procedura di stabilizzazione, prevista dalla Legge Madia finalizzata al superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni, per gli enti locali è stata prorogata al 31 dicembre 2021. Pertanto dopo l'approvazione del Piano triennale dei fabbisogni del personale 2021-2023, gli uffici hanno effettuato due ricognizioni per la verifica dei requisiti richiesti (al 31 dicembre 2020 e al 31 luglio 2021) individuando complessivamente 54 dipendenti precari che possono richiedere la stabilizzazione. Si tratta di profili professionali non dirigenziali, fa sapere Palazzo Vecchio in una nota, in possesso dei requisiti previsti dalla legge in termini di servizio presso l'amministrazione e modalità di reclutamento: si tratta di 17 esecutori dei servizi educativi, 2 operatori cucinieri, 1 operatore cimiteriale, 23 educatori asili nido, 10 istruttore direttivo assistenti sociali, 1 istruttore direttivo tecnico.

 

Nella delibera anche la possibilità di un'ulteriore ricognizione entro il 31 dicembre 2021 nel caso ci fossero ancora posti vacanti entro il limite massimo previsto nel piano occupazionale per l'anno in corso. 
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.