Uffizi, apre la mostra di Giuseppe Penone 'Alberi in versi'

Oltre trenta opere (sculture, installazioni, disegni, incisioni) disseminate nella Galleria

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 06 luglio 2021 10:26

Si chiama Alberi in versi, la mostra dell’artista Giuseppe Penone nella Galleria degli Uffizi di Firenze dal 6 luglio al 3 ottobre. Si tratta di oltre trenta opere, tra sculture, installazioni, disegni e incisioni, disseminate lungo il percorso della Galleria, con l'"albero che vive della cima" (Divina Commedia, Paradiso, 18: 28-30) come metafora guida. Oltre a costituire un omaggio al Sommo Poeta nei settecento anni dalla morte, esse ripercorrono anche i temi centrali dell’opera dell’artista. 

 

Il percorso della mostra, scelto dall’artista stesso, inizia con opere della fine degli anni Sessanta. La mostra si rivolge anche alla città e all’esterno del museo, in piazza Signoria, con Abete, monumentale installazione di acciaio e bronzo di oltre 22 metri, inaugurata, quale anticipo dell’esposizione stessa lo scorso 25 marzo, in occasione del Dantedì. 

 

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt: “L’arte di Penone invita a una riflessione filosofica sulla natura del Tempo. Le opere dell’artista evocano i processi di crescita lunghi e lenti degli alberi e del mondo vegetale e pars pro-toto si configurano come un intervento e una traccia creativa dell’umanità nell’ambiente che ci circonda”.

 

L’artista Giuseppe Penone: “Alberi inversi sono i flussi vitali. Innalzano i vegetali del mondo che si avvitano nell’aria attratti dalla luce, sono i turbinii dell’acqua e della materia che precipita verso il centro della terra, sono presenti nelle spirali delle colonne di Santa Maria del Fiore, sono i pensieri che formano la memoria del nostro vissuto, radici che alimentano il nostro corpo”. 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.