Prato, furti con scasso sui terminali per la riscossione dei tributi: arrestate due persone

Sgominata una banda

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 27 febbraio 2021 18:59

Sgominata una banda accusata di aver eseguito furti con scasso sui terminali Jolly per la riscossione dei tributia Prato.

 

La Polizia di Stato di Prato, sezione Squadra Mobile, ha eseguito giovedì 25 febbraio 2021 quattro ordinanze di custodia cautelare a carico di altrettanti indagati: due italiani di 34 e 27 anni, un honduregno di 23 naturalizzato italiano, e un nigeriano richiedenti asilo di 28, tutti con precedenti penali.

 

Due sono in carcere, mentre per altri due è stato disposto il divieto di dimora a Prato. I provvedimenti sono stati notificati tra Prato e Napoli dove alcuni degli indagati risiedono pur avendo contatti stabili in città.

 

Sono in corso indagini per individuare ulteriori responsabilità ma anche altri appartenenti al gruppo, fa sapere la Questura.

 

Per due volte è finito nel mirino il terminale Jolly collocato in piazza del Comune, una volta quello in piazza Macelli e una volta quello situato in via Fermi alle Badie. Grazie alle immagini riprese dalle telecamere, è stato possibile risalire ai quattro uomini "che hanno agito senza preoccuparsi troppo di non lasciare tracce", aggiunge la Questura.

 

La Polizia ha raccolto elementi che hanno permesso di individuare i componenti del gruppo "i cui volti sono stati riconosciuti perché si tratta di persone con precedenti e le impronte digitali lasciate durante i furti hanno aggiunto conferme".

 

"Sebbene trattasi di reati comuni, i colpi messi a segno hanno creato allarme sociale in considerazione del senso  insicurezza e al disservizio pubblico percepito dalla cittadinanza", conclude la Polizia.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.