Firenze, inaugurato in piazza Dalmazia il murale ‘Rifredi: La Fabbrica dei Sogni’

Realizzato sul chiosco de ‘Le Trippaie’

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 17 febbraio 2021 18:27

Si chiama ‘Rifredi: La Fabbrica dei Sogni’ il murale inaugurato oggi in piazza Dalmazia e realizzato sul chiosco de ‘Le Trippaie’. Si tratta di un progetto partecipato dell’associazione Il Paracadute di Icaro in collaborazione con Impact Hub e Cortona on The Move, promosso dall'assessorato alle politiche giovanili e realizzato con il sostegno della Fondazione CR Firenze, che ha visto coinvolti l’artista Rame 13 e la comunità di Rifredi. L’obiettivo è dare origine ad un racconto collettivo sul tema del sogno, inteso come desiderio e aspirazione.


“Vorrei ringraziare la proprietaria del chiosco di piazza Dalmazia per avere accolto un progetto della città - ha dichiarato l’assessore alle politiche giovanili Cosimo Guccione – cultura, arte e creatività sono gli strumenti con i quali la comunità di Rifredi potrà riscoprire un suo protagonismo comune per la rigenerazione urbana degli spazi cittadini”. "Ringrazio le proprietarie del chiosco che hanno scelto di ospitare questa bellissima firma d'arte che è l'arte urbana, capace di unire, raccontare e veicolare messaggi importanti".


“Prosegue il lavoro nel Quartiere 5 per dare ospitalità a questa forma di espressione d'arte - spiega il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli - con il murales in piazza Dalmazia, grazie alla volontà anche dei negozi di vicinato, si implementano i luoghi per questa forma di arte”.


Gli artisti coinvolti nei due progetti, Nico Lopez Bruchi e Rame 13, costituiscono il collettivo Elektro Domestik Force che ha realizzato opere di arte sociale non solo a Firenze ma nel resto della Toscana. 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.