Pelago, taglio boschivo a raso su un bene paesaggistico: denunce e multe

Taglio boschivo a raso di abete americano senza autorizzazione

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 15 dicembre 2020 18:49

Denunce e multe a Pelago per un taglio boschivo a raso su un bene paesaggistico.

 

I Carabinieri Forestali a Pelago hanno effettuato sopralluoghi e accertamenti, in base a segnalazioni dell’Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve, su un'area dove si trovano boschi di conifere (douglasie o abeti americani) in cui è in vigore un piano di tagli decennale presentato dalla Società che usufruisce dell’area, redatto da un dottore forestale in qualità di direttore dei lavori.

In base ai rilievi sul posto, ai controlli documentali e all’acquisizione di immagini satellitari della zona, è stato appurato dai Carabinieri che sarebbero state utilizzate superfici di bosco di alto fusto di conifere sia senza la prevista autorizzazione sia in assenza di dichiarazione di taglio, senza attendere i termini previsti per l’inizio dei lavori.

 

A tal proposito i militari scoprivano anche che il direttore dei lavori aveva dichiarato in atti una data di inizio lavori successiva a quella effettiva, incorrendo così nel reato di falsità ideologica in atto pubblico, continuano dalla Forestale.

 

Sono stati così denunciati il rappresentante della Società usufruttuaria dei terreni, la ditta esecutrice e il dottore forestale incaricato della direzione dei lavori, per aver fatto eseguire un taglio boschivo a raso su un bosco di conifere a maturità, tutelato come bene paesaggistico, in assenza di autorizzazione, per complessivi 3000 mq, violando il Testo unico ambientale.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.