Crollano le temperature, si imbiancano le vette toscane: nevicata anomala a fine settembre

Registrata la temperatura massima più bassa per il mese di settembre a partire dal 1955

Galleria immagini

2429 Visualizzazioni

lunedì 28 settembre 2020 18:32

E' arrivato il freddo sull'Italia e sulla Toscana. Vari impulsi perturbati dal nord Atlantico hanno raggiunto il Mediterraneo in questi ultimi giorni, come spoega il Consorzio Lamma, l'ultimo di questi era accompagnato da aria decisamente fredda per il periodo e ha determinato un drastico calo termico sulla penisola.

 

Questa repentina diminuzione delle temperature ha fatto sì che a quote superiori a 1500-1600 metri la neve cadesse su molti rilievi toscani. Gli accumuli più rilevanti si sono verificati sull'Amiata, dove in vetta (1738 m) sono caduti 15 centimetri di neve. Bianca anche la cime del Pratomagno e quelle dell'Appennino aretino.

 

Il fenomeno è decisamente anormale per il periodo: le temperature registrate ieri, 27 settembre, sono state di 7-10 gradi sotto la media dell'ultima decade di settembre. In particolare nelle stazioni meteorologiche sinottiche di Grosseto Aeroporto, Arezzo Molin Bianco e Firenze Peretola ieri è stata registrata la temperatura massima più bassa per il mese di settembre a partire dal 1955.


Grosseto  massima di 12,2 °C. Precedente record di 14,4 °C il 22/09/1977
Arezzo massima di 11,6 °C. Precedente record di 13,2 °C il 22/09/1977
Firenze ieri massima di 15,8 °C. Precedente record di 16,2 °C il 22/09/1977

 

Nei prossimi giorni aria meno fredda arriverà sull'Italia e le temperature si riporteranno nella media (qui le previsioni).
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.