Firenze, il Comune pubblica un terzo questionario di indagine sul Coronavirus

I risultati del sondaggio precedente, cresce la preoccupazione dei fiorentini

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 07 aprile 2020 13:00

Come valuta la risposta delle Istituzioni cittadine? Favorevole o contrario all'uso delle mascherine? Quanto spesso esce di casa? Sono alcune delle venti domande contenute nel questionario del Comune di Firenze sul Coronavirus. 


Si tratta del terzo questionario predisposto dall’Amministrazione Comunale, per conoscere come i fiorentini stanno vivendo l'emergenza sanitaria legata al Covid-19. 

 

Il questionario, precisa il Comune, è completamente anonimo e i risultati sono diffusi in forma aggregata. I dati saranno trattati nel rispetto del Regolamento (UE) 2016/679 (RGPD).

 

Il Comune ha anche reso noti i risultati del secondo questionario, pubblicato il 25 marzo, che ha confermato l'unanime preoccupazione dei fiorentini per l’emergenza (il 96% si dice preoccupato), con crescita della quota di chi si dice seriamente preoccupato (65%), in particolare le donne e i più anziani.

 

Sono innanzitutto gli aspetti sanitari a generare apprensione, ma per 1 cittadino su 3 la preoccupazione riguarda principalmente gli aspetti economici, cui sono più attenti gli under44.

 

I fiorentini intervistati dichiarano una media di circa 3 uscite di casa a settimana e 1 su 5 esce tutti i giorni (si tratta generalmente di chi esce per lavoro o per l’acquisto del giornale o per portare a spasso il cane). Il motivo principale delle uscite è la spesa (83%), in un quarto dei casi si esce per motivi di lavoro, in particolare i 25-54enni, e in 1 caso su 5 per la cura di familiari. Passeggiata (9%) e corsetta (5%) sono motivazioni più citate dai giovani, che però sono anche quelli che escono di meno (1 su 4 non esce mai e il numero medio di uscite settimanali è di 1,5).


Le famiglie di Firenze vanno a fare la spesa una volta alla settimana, o addirittura meno, nella larghissima maggioranza dei casi (62%). Mediamente la frequenza di spesa è di 1,4 volte a settimana, con valori leggermente più elevati tra i residenti nel quartiere 1.


Nella percezione dei fiorentini prevale un generale rispetto delle restrizioni, con limitate trasgressioni. Maggiore scetticismo sui comportamenti della cittadinanza si rileva tra gli under34. Ciononostante quasi 2 cittadini su 3 ritengono necessari maggiori controlli.

 

La serrata totale delle attività economiche trova un accordo quasi unanime (89%) e trasversale tra i fiorentini.

 

Le istituzioni cittadine ed il Sindaco stanno operando bene in questo frangente eccezionale, secondo i dati emersi: si conferma la quota di cittadini che ritiene adeguato la risposta delle istituzioni di Firenze (87%); si consolida l’apprezzamento dell’attività del primo cittadino, che ottiene un voto medio pari a 7,7, con picchi di 8,0 sia tra gli under24 che tra gli over55.
 


Cicca qui se vuoi compilare il questionario

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.