Sesto e Calenzano, nuove ordinanze per superamento di PM10 nell'aria

Cronaca
11/01/2020

Divieti a causa del superamento dei livelli di polveri sottili

E' stata prorogata l'ordinanza (in vigore già negli ultimi giorni) a Sesto Fiorentino per il superamento dei valori limite delle polveri sottili nell'aria.

 

Il provvedimento, reso necessario in seguito alla comunicazione da parte di Arpat dei dati relativi alla qualità dell’aria, tali da imporre l’emanazione di ordinanze volte a tutelare la salute dei cittadini, avrà valore dalle 8,30 di domenica 12 gennaio alle 8,30 di giovedì 16 gennaio nell’intero centro abitato di Sesto Fiorentino. Come riferisce il Comune, l'ordinanza prevede il divieto totale di circolazione esclusivamente per i motocicli a 2 tempi Euro 1, per le autovetture a benzina Euro 1 e a diesel Euro 2 ed Euro 3, per i veicoli diesel Euro 1 ed Euro 2 per il trasporto merci.

 

Sarà inoltre vietata l’accensione di caminetti domestici, stufe, termocamini o termostufe a legna, qualora non rappresentino il principale sistema di riscaldamento; il funzionamento degli impianti di riscaldamento a pellet e gasolio dovrà essere ridotto ad un massimo di otto ore giornaliere e la temperatura dell’aria degli ambienti ridotta a 18 gradi per gli edifici non adibiti ad attività industriali o artigianali; per questi ultimi il limite è fissato a 17 gradi.

 

Prorogati fino alle ore 8 del 16 gennaio 2020 i provvedimenti per ridurre le polveri sottili nell'aria (modulo 2), scattati l’8 gennaio, anche a Calenzano.


Il modulo 2 prevede i seguenti provvedimenti:

divieto, in ambito domestico, di accensione di caminetti, stufe, termocamini o termostufe alimentati a legna, qualora non rappresentino il principale sistema di riscaldamento;



riduzione del periodo giornaliero di funzionamento degli impianti di riscaldamento a gasolio o pellet, a cura del proprietario, dell’amministratore di condominio o del terzo responsabile dell’impianto termico, che potranno rimanere in funzione al massimo per otto ore giornaliere;



riduzione della temperatura dell’aria negli ambienti riscaldati tramite impianti di riscaldamento alimentati a gasolio o pellet, misurata come indicato all’art.1 comma 1, lettera w, del DPR n. 412/1993, a 18° C per gli edifici non rientranti nella categoria E.8 di cui al D.P.R. n. 412/1993 e a 17° C per gli edifici rientranti nella categoria E.8 (Edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili) dello stesso decreto, + 2°C di tolleranza;
 


divieto di circolazione nel centro abitato di Calenzano dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30, così come rappresentato nella cartografia (guarda qui) e come da elenco vie (guarda qui), escluse le seguenti direttrici di traffico: Via di Prato - Via Vittorio Emanuele - Via di Pratignone – Via Caponnetto - Via D. Alighieri - Via del Mugello (Strada Provinciale n. 8) – Via del Colle – Via delle Cantine.



Le limitazioni di cui sopra sono valide per determinate categorie di veicoli indicate nell'ordinanza (LEGGI QUI).

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.