Olimpiadi 2032 Firenze-Bologna, sì dal Mugello all'idea di Nardella

Mugello
11/09/2019

'Disponibili a contribuire, ci sarebbero tanti benefici'

“Sposiamo in pieno l'iniziativa del sindaco metropolitano Dario Nardella per proporre la candidatura di Firenze e Bologna per le Olimpiadi 2032”. Così si esprimono i sindaci del Mugello dopo l'annuncio fatto dal sindaco Nardella, sull'idea di riportare i Giochi Olimpici in Italia.


“Condividiamo, sosteniamo e ci rendiamo disponibili a contribuire all'ipotesi di candidatura con le attività e le opportunità che il Mugello presenta ed è in grado di offrire: il lago di Bilancino, per cominciare, adatto a ospitare gli sport acquatici come la canoa; il territorio tutto come distretto cicloturistico con le sue salite impegnative e i tornanti, e dove si disputa la maratona più antica d'Italia; il nostro Appennino dove si corre l'Ultra Trail; lo splendido impianto da golf; l'Autodromo internazionale, struttura all'avanguardia; il futuro centro ippico a Cafaggiolo. Un territorio a vocazione sportiva, un territorio pieno di storia, arte, bellezze architettoniche e ambientali”, aggiungono i sindaci del Mugello.

 

I sindaci rilanciano e rimarcano il ruolo di territorio cerniera che, per la sua collocazione, il Mugello si trova a poter esercitare nella Città Metropolitana di Firenze con l'area metropolitana di Bologna: “Il Mugello è a metà strada tra Firenze e Bologna, qui ci sono due caselli autostradali (Barberino e Firenzuola). La linea ferroviaria Faentina collega Firenze a Faenza e arriva fino a Ravenna, e questa infrastruttura è strategica, con enormi potenzialità, ma  servono forti investimenti e volontà per potenziarla, migliorarla e farne un servizio di trasporto più efficiente. L'aeroporto di Peretola è a pochi chilometri e anche quello bolognese non è distante”.
 

Il Mugello, dicono i sindaci, “con entusiasmo si associa all'idea lanciata dal sindaco Nardella, con la voglia di mettersi a disposizione e mettere a disposizione, insieme alle nostre realtà, quanto il territorio può offrire relativamente a ospitalità e ricettività, esigenze logistiche e di organizzazione che un evento eccezionale richiede, e, come esposto in precedenza, per le sue caratteristiche, sede di attività e gare sportive. Se l'idea diventasse progetto e tutto si concretizzasse i benefici ricadrebbero anche in Mugello: sviluppo economico, sviluppo infrastrutturale, sviluppo turistico, oltre a miglioramenti per l'impiantistica sportiva dei comuni. E' una sfida ambiziosa. Ma, sarà che siamo terra dei Medici, sfide così non ci spaventano”.

 

“L’idea lanciata dal sindaco di proporre la candidatura di Firenze e Bologna per le Olimpiadi 2032 è un grande progetto, da sostenere con convinzione, un’ opportunità per mettere in rete due città vicine che lavorando in sinergia possono sicuramente puntare a sfide di alto livello come questa”, dice invece Nicola Armentano, capogruppo Pd a Palazzo Vecchio. “Ci sarà ovviamente un percorso da compiere, fatto di scelte da valutare via via e procedure da seguire ma credo davvero che una città come la nostra possa permettersi di puntare in alto e provare a far diventare realtà anche un bel sogno come questo: la volontà di proporsi assieme con Bologna e l’Emilia Romagna rappresenta inoltre una grande opportunità per cominciare a elaborare progetti comuni, dimostra visione politica e capacità di guardare al futuro con un approccio innovativo”.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.