Presentata la 'Card del fiorentino', un anno di ingressi illimitati e visite guidate nei musei civici

Arte
12/08/2019

Il Pass sarà introdotto il 1° ottobre al costo di 10 euro

Accesso privilegiato nei musei civici per tutti i fiorentini, residenti a Firenze o nell’area della Città metropolitana. Nasce la Card del fiorentino, il pass nominativo che consentirà per un anno ingressi illimitati e visite guidate negli spazi museali e culturali fiorentini. 

 

La novità, contenuta in una delibera approvata della Giunta su proposta dell’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, vuole da un lato avvicinare ancora di più i fiorentini al loro grande patrimonio artistico, e dall’altro contribuire alla conoscenza dell’offerta culturale dei musei civici, con le loro opere storiche, contemporanee, artistiche e scientifiche.

 

“La Card del fiorentino è un passaporto culturale dedicato ai residenti a Firenze e nella Città metropolitana – ha dichiarato l’assessore Sacchi - Riteniamo fondamentale, infatti, che i fiorentini possano usufruire di un biglietto ‘speciale’ per quelli che sono i ‘loro’ musei, e questo in aggiunta alle occasioni già offerte con le Domeniche Metropolitane, che continuiamo a organizzare a cadenza mensile con accesso gratuito per i cittadini metropolitani, e con l’altra iniziativa di promozione della cultura in atto, ovvero l’ingresso gratuito a tutti i musei civici aperti il lunedì per tutti i giovani europei tra 18 e 25 anni”.

 

“Il prezzo popolare di questo Pass – ha aggiunto Sacchi - è anche un modo per offrire l’opportunità di moltiplicare le occasioni di visita e di attirare nei nostri musei chi di solito non è interessato o ancora non ha avuto occasione di visitarli”. 

 

Il Pass sarà introdotto il 1° ottobre e avrà durata sperimentale di un anno, si legge nel comunicato del Comune di Firenze: al costo di 10 euro e riservato ai residenti dell’area metropolitana, consentirà al titolare l’accesso a tutti i percorsi di visita ai musei civici e luoghi di cultura del Comune e la fruizione di tre visite guidate, gratuite, ma su prenotazione.

 

La Card sarà utilizzabile per visitare il Museo di Palazzo Vecchio, compresi il percorso degli scavi, la Torre di Arnolfo e la mostra degli Arazzi nel Salone de’ Dugento; il Museo di Santa Maria Novella; il Museo Novecento; il Museo Stefano Bardini; la Cappella Brancacci e la Fondazione Salvatore Romano; il Forte di Belvedere e le torri e le porte dell’ex cinta Muraria, dalla Torre San Niccolò alla Torre della Zecca, da Porta Romana al Baluardo San Giorgio. Inoltre, consentirà l’accesso anche nei Musei civici attualmente ad accesso gratuito: il Memoriale di Auschwitz, il Museo del ciclismo Gino Bartali e il Museo del Bigallo.

 

Le modalità di prenotazione delle visite guidate sono quelle indicate per ciascun museo nel sito istituzionale dei Musei civici e non sono uguali per tutti in quanto per alcuni percorsi di visita, come la mostra degli Arazzi nel Salone de’ Dugento, il Memoriale di Auschwitz e la Cappella Brancacci, sarà necessaria la prenotazione anche per la visita semplice.
 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.