Mobilità, una soluzione per tutte le auto e tutte le tasche? L'impianto a gas: ne parliamo con Eurogas

17144 visualizzazioni Eccellenze
27/02/2019

Eurogas opera da più di 40 anni nel settore impianti GPL e metano per autotrazione all’ingrosso

Ci sono un sacco di problemi senza soluzione, e poi ce ne sono tanti altri che  soluzioni ce l'hanno eccome, solo che a volte pur avendole a portata di mano, non le vediamo...

 

Parliamo di mobilità sostenibile per esempio, una soluzione immediata c'è, e si chiama impianto a gas. Ed è anche più semplice di quello che si può pensare.

 

Ne abbiamo parlato con i professionisti di Eurogas, con sede a a Sesto Fiorentino, concessionario di impianti GPL e metano BRC, leader italiano nella produzione di impianti a gas per auto, e magazzino ENI per il collaudo di bombole a metano.

 

Facendo una chiacchierata con loro, e grazie alla loro esperienza pluriennale, abbiamo scoperto che oggi in Toscana circolano oltre 1,5 milioni di vetture a benzina, e che la quasi totalità di loro sono rapidamente trasformabili in vetture eco sostenibili. La percentuale è da capogiro: oltre il 95% delle vetture possono essere trasformate, anche quelle molto datate, e a seguito della trasformazione vengonono equiparate alle vetture più moderne, come euro 5 ed euro 6.

 

I vantaggi non mancano, a cominciare da quello economico, che è presto detto: un litro di benzina costa 1.55, 1 litro di gpl costa 0,60, il che porta a risparmiare quasi 1 euro per ogni litro consumato. Con una percorrenza di circa 10-12000 chilometri, l'impianto è già ripagato.

 

In occasione dei blocchi traffico poi, le vetture alimentate a gas possono circolare liberamente come le vetture ibride.

 

Parlando dell'ibrido, da Eurogas ci hanno spiegato che "le auto ibride non rappresentano una soluzione perché abbinano un motore elettrico ad un motore termico, quindi bruciano comunque benzina o gasolio, che sono più inquinanti del gas" e comunque hanno una autonomia molto limitata.

 

Un'altra alternativa è quella delle vetture elettriche, "che comunque non sono ad emissioni zero, utilizzano energia elettrica che è prodotta per oltre il 50% da combustibili fossili, avranno un senso quando l'80-90% dell'energia elettrica sarà prodotta da fonti rinnovabili", ci spiega Luca Possenti di Eurogas

 

"Valutando il ciclo di vita del prodotto - continua Luca - dalla produzione allo smaltimento delle batterie, le emissioni di CO2 sono superiori a quelle di un diesel euro4. Inoltre, oggi in Italia non disponiamo ancora delle strutture adeguate per il corretto smaltimento e riciclo dei materiali contenuti nelle batterie. Per non parlare del lato economico, poche persone possono permettersi l'acquisto di un'auto elettrica, mentre la trasformazione di un auto a gas è un'operazione alla portata di tutti".

 

La sicurezza prima di tutto: i moderni impianti a gas, omologati secondo severe normative europee, utilizzano sistemi di sicurezza attivi e passivi molto sofisticati, e sono assolutamente sicuri.

 

Affidarsi a dei professionisti è fondamentale, è importante infatti usare prodotti di qualità e rivolgersi ad installatori qualificati per avere la certezza di un lavoro eseguito a regola d'arte e per un funzionamento ottimale e sicuro.

 

Eurogas è il distributore per la Toscana dei prodotti BRC. BRC è un marchio italiano, oggi appartenente ad una multinazionale canadese, di cui fanno parte anche Prins, OMVL, Emer. E' il leader del mercato Italiano e progetta e produce in proprio ogni singolo componente, assicurando così un controllo totale dell'intero ciclo produttivo.

 

Eurogas di Marcolin Gian Luigi Srl S.U.

Concessionario per Toscana e La Spezia degli impianti a gas BRC .

www.brctoscana.it

numero verde 800 229922

 

 

messaggio promozionale
 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.