Vis Art

Firenze, effrazioni all'istituto Buontalenti: danni ai nuovi laboratori di cucina

Pareti e pavimenti dei locali danneggiati, sospese le lezioni in sala e cucina

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

domenica 11 febbraio 2024 16:57

Effrazioni e danneggiamenti in una scuola superiore di Firenze.

 

"Sono state registrate gravi effrazioni compiute all'istituto Buontalenti, in via dei Bruni, con danni ai nuovi laboratori di cucina". E' quanto fa sapere la Città Metropolitana di Firenze.

 

 Mentre sono in corso gli accertamenti su quanto è accaduto, la Città Metropolitana di Firenze e l'istituto comunicano che il Buontalenti di via dei Bruni ha sospeso le lezioni nei locali danneggiati: sala e cucina.


Pareti e pavimenti dei locali danneggiati, sono stati imbrattati con sostanze occorrenti alle esercitazioni.

 

Sul posto i tecnici inviati dalla Metrocittà, i Vigili del Fuoco e gli inquirenti.

 

"Quello che è accaduto al Buontalenti questa notte ci lascia senza parole. Qualunque forma di vandalizzazione di una scuola va sempre condannata. Ci auguriamo che i responsabili siano trovati presto e assicurati alla giustizia. Ma siamo anche addolorati nel vedere questi episodi, perchè sappiamo purtroppo che la condanna non basta - dichiara il Sindaco della Città Metropolitana Dario Nardella - I danni sono il frutto amaro di un'emergenza educativa che richiede risposte che la scuola, che è fondamentale, da sola non può dare. Entriamo in campo tutti. C'è un 'noi' più profondo da ricostruire, insieme alle famiglie, ai tessuti di quartiere, alle Istituzioni e alle agenzie aggregative ed educative. I giovani sono il nostro futuro e non possiamo perdere nessuno: la disgregazione, su cui incidono non poco gli strumenti digitali, va combattuta in ogni sua forma"

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.