Proprietari cani e sicurezza stradale, 14 multe nel Quartiere 5 di Firenze

Controlli sono andati avanti anche nel mese di agosto

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

venerdì 27 agosto 2021 13:31

Quattordici multe. É questo il resoconto degli ultimi controlli della Polizia Municipale ai proprietari di cani e per la sicurezza stradale nel Quartiere 5 di Firenze.

 

Dal 17 al 24 agosto sono state comminate diverse sanzioni a padroni di cani non trovati in regola: una multa da 60 euro a villa Fabbricotti dove è stato trovato un cane di taglia media che correva indisturbato nel giardino lontano dal proprietario; un’altra sanzione da 60 euro nel giardino dell'Orticoltura per un uomo e una donna, incuranti delle diverse persone presenti nel giardino, che hanno lasciato i loro due cani liberi tra le persone senza guinzaglio; 160 euro di multa per una donna in via Respighi perché conduceva un cane di taglia media senza guinzaglio e senza avere con sé il sacchetto o la paletta per le deiezioni; nel giardino dello Stibbert una donna è stata sanzionata perché conduceva ben tre cani senza guinzaglio; infine, in via Alderotti due conduttori sono stati sanzionati perché i loro cani erano senza guinzaglio a passeggio tra la gente. 

 

Anche la sicurezza stradale è stata oggetto di attenzione: tre i veicoli trovati senza assicurazione, due in sosta e uno in transito, per i quali è scattata la sanzione di 868 euro e il sequestro del veicolo.

 

Inoltre in via Corridoni, un uomo e una donna di nazionalità straniera sono stati sanzionati per 167 euro per circolazione contromano e in via Magellano un uomo di nazionalità straniera è stato trovato con la figlia di cinque anni su un ciclomotore non omologato per il trasporto di passeggeri: sanzione di 83 euro con decurtazione di 1 punto dalla patente di guida.
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.