Tamponi, col calo dei casi prenotazioni più che dimezzate. L'Asl: 'Ma l’offerta di test è alta'

La disponibilità di tamponi prenotabili, sia molecolari che antigenici, è ancora molto alta nella Asl Toscana centro

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 14 luglio 2021 15:55

Resta alta disponibilità di tamponi prenotabili, sia molecolari che antigenici. E' quanto fa sapere l'Asl Toscana centro: nonostante l’abbassamento dei casi e di conseguenza della richiesta, i numeri dell’offerta di tamponi non sono mai scesi nelle ultime settimane sotto i 1625 molecolari e i 300 antigenici al giorno.

 

A fronte dei tamponi prenotati ogni giorno, il margine di tamponi prenotabili rimane sempre molto alto su tutti e quattro i territori della Toscana centrale dove nelle ultime settimane, non si è mai verificata alcuna saturazione.

 

Oggi, per esempio, la disponibilità è di 1815 tamponi molecolari e di 430 antigenici a fronte di 362 tamponi molecolari prenotati, meno di un quinto e di 105 antigenici prenotati, nemmeno un terzo del totale disponibile. Ieri le prenotazioni sono state di 484 molecolari e di 171 antigenici a fronte di una potenzialità di 1845 molecolari e di 380 antigenici.

 

Anche la disponibilità delle postazioni di drive through sul territorio, se pur ridimensionata, rimane alta. Una riduzione si è resa necessaria in rapporto alla domanda, molto più contenuta che si è registrata a partire già dallo scorso mese di giugno. Oggi i drive through nei territori della Toscana centro sono 39, attivi 7 giorni su 7, con un potenziale settimanale di circa 13.000 tamponi tra molecolari e antigenici, senza considerare il numero dei tamponi effettuati al domicilio. Prima della metà di giugno i drive through erano 64 con la possibilità di circa 28mila tamponi a settimana.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.