Spiano i pin alle casse dei supermercati, borseggiano e prelevavano contanti: arrestati

Fermati dopo un episodio avvenuto a Novoli

Galleria immagini

1925 Visualizzazioni

venerdì 18 settembre 2020 15:23

Sono riusciti a spiare e memorizzare il codice pin del bancomat di una signora che stava pagando la spesa alle casse del supermercato, poi le hanno sfilato il portatessere e, nel giro di poco tempo, effettuato quattro prelievi al bancomat, alleggerendo il conto corrente della donna di 2000 euro.

 

La polizia è intervenuta fermando i protagonisti della vicenda subito fuori dallo sportello bancomat. L’episodio è successo ieri pomeriggio tra un supermercato e una banca di via di Novoli dove, con l’accusa di furto pluriaggravato in concorso e indebito utilizzo di carte di pagamento, sono finiti in manette una coppia di cittadini romeni, 53 anni lui e 47 lei, come riporta una nota della questura.

 

I due, già denunciati in passato per fatti analoghi, erano già entrati nel mirino dei poliziotti del Commissariato di Rifredi che avevano ricevuto alcune segnalazioni dal personale dei supermercati fiorentini in merito al sospetto modus operandi della coppia.

 

Anche in altre occasioni i due sarebbero stati infatti notati mentre osservavano il codice pin inserito dagli utenti, soprattutto persone anziane, al momento del pagamento con il bancomat per poi borseggiare gli stessi che subito dopo constatavano una serie di prelievi effettuati indebitamente con la loro carta di pagamento. Ieri la coppia è stata avvistata e segnalata in due supermercati, ma è in quello di via di Novoli che è entrata in azione, seguendo sempre lo stesso copione.

 

Questa volta, secondo quanto ricostruito dalla Polizia osservando i filmati della videosorveglianza dell’esercizio, gli arrestati, stringendo un pacco di pasta tra le mani, si sarebbero accodati alle casse automatiche fingendo di attendere il proprio turno dietro ad una 70enne.

 

Dopo essere scesa nel parcheggio sotterraneo, verosimilmente seguita dai due, la donna è salita sulla propria autovettura ed è rientrata a casa dove le sono arrivati una serie di notifiche sul telefonino che l’avvisavano di quattro prelievi: 1 da 500, 1 da 1000 e 2 da 250 euro.

 

La vittima si è accorta di non avere più al seguito il portatessera con all’interno la propria carta bancomat e altri documenti. Dopo aver messo a segno il colpo la coppia stava raggiungendo l’auto per allontanarsi ma è stata fermata dagli agenti. L’uomo aveva con sé il bancomat rubato, mentre nella borsa della donna la Polizia ha trovato i 2000 euro in contanti appena prelevati.

 

In un cassonetto è stato anche recuperato il resto della refurtiva, ovvero un portatessere con all’interno altri documenti dell’anziana. I due cittadini romeni sono finiti in manette, mentre la vittima è potuta rientrare in possesso del maltolto. Sono in corso accertamenti per verificare eventuali responsabilità della coppia in analoghi episodi.

 

Immagine di repertorio

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.