Coronavirus, nove persone denunciate dalla Polizia Municipale di Firenze

In tutto sono state 146 le denunce nella Città Metropolitana. Tutti in regola i negozi

Galleria immagini

4124 Visualizzazioni

domenica 22 marzo 2020 16:21

Vanno avanti a Firenze i controlli dalla Polizia Municipale sul rispetto delle disposizioni dei DPCM in relazione alle misura di contenimento del Covid-19: nella giornata di ieri, sabato 21 marzo, sono state denunciate nove persone.

 

C’è chi ha dichiarato di dover andare al Meyer a prendere delle analisi, chi invece si è dato appuntamento lontano da casa per fare una passeggiata e chi voleva andare in mountain bike fino a Signa. Sono alcune delle persone denunciate ieri, come riporta una nota del comune di FIrenze.

 

Il primo intervento la mattina in via Pistoiese, dove una pattuglia del distaccamento di Rifredi ha fermato un’auto. All’interno un uomo e una donna, quest’ultima prima sostiene di doversi recare al Meyer per ritiro di analisi della figlia di lui, poi cambia versione più volte e alla fine sostiene di non essere a conoscenza di dover limitare le uscite.

 

Nel pomeriggio una pattuglia di Rifredi sempre in zona via Pistoiese ha fermato per controlli un ciclista in sella a una mountain bike e in abbigliamento tecnico sulla pista ciclabile che dal Ponte dell’Indiano arriva ai laghi dei Renai a Signa. Alla richiesta di spiegazioni l’uomo, risultato distante da casa, ha risposto agli agenti di essere convinto che le ultime disposizioni fossero meno restrittive in materia di spostamenti.

 

Altre due denunce per una coppia che si era data appuntamento per camminare in zona Soffiano ma provenienti da altre zone della città: la donna residente a Coverciano, l’uomo a Porta Romana. Fermato e denunciato un 23enne in lungarno Colombo: il giovane era stato a casa di un amico poi a fare la spesa in un supermercato in zona Firenze Sud e stava rientrando a casa a Novoli.

 

Denunciati anche tre giovani alla fermata bus di via XXVII Aprile perché non rispettavano la distanza interpersonale: gli agenti del Reperto Antidegrado hanno sorpreso la ragazza sulle spalle di uno dei due ragazzi e l’altro davanti a loro.

 

Ancora una pattuglia del reparto Comunità ha effettuato un controllo in un supermercato in zona sud-est a seguito di segnalazioni su numerose auto con più persone a bordo che entravano nel parcheggio interrato. Gli agenti hanno iniziato a spiegare a una coppia, marito e moglie, che l’accesso era consentito a una sola persona le famiglia. Per tutta risposta l’uomo, alla richiesta di documenti, visibilmente alterato ha soffiato sul viso a uno degli agenti da distanza ravvicinata. Per lui è scattata la denuncia.

 

Infine, nel corso della giornata la Polizia Municipale ha effettuato controlli anche su 17 attività commerciali, risultate tutti in regola. 

 

A livello metropolitano, sono 2627 le persone controllate nella giornata di ieri, sabato 21 marzo, in tutta la Città Metropolitana di Firenze, per il mancato rispetto delle norme previste per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, previste dai decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8, 9 e 11 marzo 2020.

Sono 145 le persone denunciate, secondo i dati diffusi dalla Prefettura di Firenze, per EX ART. 650 C.P. (in ottemperanza al D.P.C.M. 8 e 9 marzo 2020), ovvero per avver contravvenuto alla misura di evitare ogni spostamento, tranne quelli per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e spostamenti per motivi di salute.

 

Per quanto riguarda gli esercizi commerciali, sono 564 le attività controllate ieri, tra le quali nessuna è stata denunciata.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.