Nuovo stadio, la perizia per l'area Mercafir è di 22 milioni di euro

9,9 milioni per lo stadio e 12,1 per le attività commerciali e turistico-ricettive

Galleria immagini

259 Visualizzazioni

venerdì 20 dicembre 2019 17:54

E’ arrivata la stima per i terreni dell'area Mercafir, dove potrebbe essere costruito il nuovo stadio di Firenze.

 

E' terminato il lavoro della Commissione per le valutazioni immobiliari del Comune di Firenze, che ha stimato i valori delle aree relative al progetto nuovo stadio, già ritenuti congrui e condivisibili dalla società Praxi, come fa sapere il Comune.

 

L’area destinata alla realizzazione dello stadio vale 9,9 milioni di euro, mentre l’area destinata ad attività correlate private (destinazione turistico-ricettiva, commerciale e direzionale) vale 12,1 milioni di euro. Queste le stime rese note dal Comune.

 

Queste cifre costituiranno la base d’asta per l’alienazione del complesso immobiliare. Il bando sarà pubblicato a gennaio 2020.

 

L’amministrazione comunale si è avvalsa di una primaria società di servizi nel settore delle valutazioni di beni immobiliari e dell’assessment immobiliare pubblico (Praxi S.p.a.) al fine di supportare l’attività di valutazione condotta dagli uffici comunali e di fornire un parere di congruità sulla perizia, si legge in una nota del comune.

 

Una volta redatta la bozza di perizia estimativa da parte dei tecnici incaricati, è stato ottenuto il parere di congruità da parte della società esterna e la Commissione per le valutazioni immobiliari del Comune di Firenze ha quindi proceduto alla approvazione della stima.

 

L’area totale per il progetto stadio è di 32 ettari, fin dalla variante 2012. Oggetto della vendita sono 14,8 ettari: le aree a parcheggio non rientrano nella procedura di alienazione. 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.