Prato, arrestati un uomo per spaccio e un giovane per violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale

Prato
17/08/2019

Serie di controlli della polizia

Controllo del territorio a Prato nella giornata di mercoledì 14 agosto, con l'impiego di sette equipaggi di polizia. È stato tratto in arresto un 30enne nigeriano, pregiudicato per reati specifici  e già arrestato  nell’agosto dello scorso anno  per detenzione e cessione di stupefacente.

 

L'uomo, "già attenzionato in passato da personale della Sezione Antidroga, è stato notato aggirarsi nei pressi dei giardini di piazza Stazione ed  intrattenersi in modo fugace con connazionali o cittadini italiani, verosimilmente interessati all’acquisto di stupefacente", scrive in una nota la Questura. L'accertamento si è esteso all'abitazione dell'uomo, dove sono stati trovati e sequestrati alcuni involucri in cellophane ed una busta contenenti marijuana, in parte sotto forma di foglie essiccate, per un peso complessivo di circa 370 grammi. "Inoltre, è stata sequestrata la somma di 530 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio". Il 30enne è stato così arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

 

Nel corso del servizio sono state identificate complessivamente 40 persone, mentre nella mattina e nella serata della stessa giornata sono state controllate altre 73 persone.

 

Nella notte di Ferragosto sono state complessivamente identificate "23 persone, oltre ad un’ulteriore decina, quest’ultime a seguito di richieste pervenute" alla centrale operativa. Intorno alle ore 4 di notte è stato arrestato un 20enne marocchino, "attualmente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, responsabile  del reato di violenza e minaccia aggravata a Pubblico Ufficiale", scrive la Questura di Prato.

 

Il 20enne, intercettato dagli agenti mentre transitava in via Garibaldi, "alla vista della pattuglia cercava di allontanarsi nell’intento di evitare il controllo. Raggiunto dagli agenti il giovane, brandendo un coccio di bottiglia rotto, si infliggeva dei tagli al collo intimando agli agenti di stare lontano. Tuttavia, con non poche difficoltà i poliziotti riuscivano  a disarmarlo nonostante le minacce venissero rivolte agli stessi operatori che cercavano di farlo dissuadere", continua la Questura. Bloccato e messo in condizioni di sicurezza, il 20enne è stato poi soccorso e arrestato, dopo essere stato anche trovato in possesso di una piccola quantità di hashish.

 

Nei due giorni di controlli sono stati accompagnati presso i Centri di Permanenza per i Rimpatri due cittadini stranieri, un marocchino e un cinese, in quanto risultati irregolari in Italia durante l'identificazione.

 

(immagine di repertorio)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.