Firenze, ‘Autismo Welcome’: una rete di esercizi pubblici 'amici' delle persone autistiche

San Miniato illuminato di blu il 2 aprile

Galleria immagini

147 Visualizzazioni

sabato 30 marzo 2019 12:07

Firenze diventa città ‘Autism Friendly’, facilmente accessibile per le persone autistiche grazie al progetto ‘Autismo Welcome’.

 

Il progetto, come riporta una nota del comune di Firenze, prevede la realizzazione di una rete di esercizi pubblici, tra cui alberghi e negozi, in grado di favorire la fruibilità dei servizi da parte di cittadini con autismo che hanno bisogno di attenzioni particolari, riconoscibili da un adesivo da applicare alla vetrina o un espositore da banco.


L’obiettivo del progetto, a cui hanno aderito tutte le associazioni di categoria cittadine, è migliorare la capacità di accogliere le persone con autismo attraverso alcuni semplici accorgimenti e un adeguato approccio relazionali. Competenze da acquisire attraverso un corso di formazione rivolto al personale degli esercizi pubblici.


Con questo progetto, presentato a Palazzo Vecchio dall’assessore al Welfare e presidente della Società della salute Sara Funaro, dal vicepresidente del Quartiere 2 Martino Caforio, dalla presidente della commissione cultura del Quartiere 2 Caterina Nannelli, dal presidente di Autismo Firenze Maria Carla Morganti e da Elisabetta Renzoni, presidente della cooperativa sociale Flo, l’amministrazione comunale vuole rendere la città più accessibile per le persone con autismo, creando condizioni favorevoli alle loro speciali esigenze nel maggior numero possibile di situazioni.

 

Il target di riferimento sono sia i residenti (tra adulti e minori è stimato che le persone con autismo a Firenze sono 1800/2000) che ai visitatori, e in particolare alle famiglie che viaggiano con bambini con autismo.


“Un progetto fondamentale che coinvolge tutta la città e va a dare risposte in termini di relazioni – ha sottolineato l'assessore Funaro - principalmente con la Società della salute e l'Associazione autismo Firenze abbiamo deciso, insieme a tutte le categorie economiche, di fare in modo che tutti coloro che hanno esercizi aperti al pubblico possano partecipare ad un corso di formazione per sensibilizzare all'approccio con le persone con autismo. Alle fine ad ogni esercizio commerciale verrà consegnato un adesivo con la scritta 'Autismo Welcome': tutte le famiglie che arrivano a Firenze o vivono nella nostra città sapranno che lì c'è un approccio relazionale adatto per le persone con autismo. Si tratta di un segno segno di grande civiltà”. 


“La nostra amministrazione è vicina alle persone con autismo - ha continuato Funaro - e alle varie realtà cittadine che tanto si danno da fare ogni giorno per rendere la loro vita e quella dei loro familiari il più serena possibile. A dimostrazione di ciò abbiamo deciso, in collaborazione con Silfi spa, di illuminare di blu la facciata della Basilica di San Miniato al Monte, martedì prossimo, a partire dalle 20.10, in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo”.


Il progetto ‘Autismo Welcome’ prevede un corso di formazione gratuito, tenuto dall’associazione Autismo Firenze. Il primo incontro si baserà sulla conoscenza dell’autismo (caratteristiche sensoriali, relazionali, comunicative e comportamentali); il secondo sarà incentrato sul racconto delle buone prassi e delle testimonianze dirette di alcuni ragazzi del Centro riabilitativo Casadasé dedicato ad adulti e adolescenti con autismo, mentre nel terzo incontro saranno organizzati tavoli di lavoro sulle possibili strategie da mettere in atto nelle singole realtà.


Al termine degli incontri ai partecipanti sarà rilasciato un contrassegno, che qualificherà l’esercizio come capace di accogliere, in un ambiente adatto e consapevole, le persone con autismo. Ai partecipanti resterà un opuscolo come promemoria dei contenuti trattati nel corso.


Le iscrizioni ai corsi sono ancora aperte. Tutti gli esercizi che intendono aderire possono farlo inviando una e-mail all’indirizzo assessore.funaro@comune.fi.it. Sulla base del numero di partecipanti verranno comunicate ai singoli gestori le date per effettuare gli incontri e le relative sedi.


‘Autismo Welcome’ è realizzato a cura dell’associazione Autismo Firenze grazie a un finanziamento della Società della salute e ha il patrocinio del Comune.


Il 2 aprile negli esercizi pubblici del Quartiere 2 che hanno già aderito al progetto in via sperimentale e in tre banchi dislocati in città (dalle 10 alle 19 in piazza delle Cure, piazza Strozzi e via Roma), potranno essere acquistate con una offerta minima di 3 euro le spille di feltro azzurro a forma di riccio, realizzate con cura dalla sartoria sociale FLO Concept, che ha aderito con convinzione alla causa dell’associazione Autismo Firenze. Lo slogan è semplice, mirato, efficace e suggestivo: ‘Basta sapermi prendere”.


“Un'occasione di sensibilizzazione della città e delle persone rispetto al problema dell'autismo – ha dichiarato la presidente Morganti – lo slogan che accompagna il riccio è significativo: l'autismo non fa paura se ci mettiano in una posizione di ascolto, di accoglienza. Purtroppo l'informazione sull'autismo è molto viziata da stereotipi e false credenze”.

 

Sono 60 gli esercizi commerciali aderenti a Le Cure – Centro Commerciale Naturale che si sono offerti di sperimentare il progetto: i corsi di formazione si sono svolti nella sede de Le Curandaie, un’associazione di promozione sociale che ha offerto gratuitamente i locali per questa iniziativa.


“Ci piace rafforzare il concetto espresso dallo slogan 'Basta sapermi prendere' che racchiude il significato di queste iniziative – ha detto il vicepresidente Caforio – è quello che bisogna fare per essere più vicini e capire le persone con autismo”. 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.