Pazza Fiorentina: spettacolare 3-3 con l'Atalanta nella semifinale di andata di Coppa

Sport
27/02/2019

Altro punteggio pirotecnico per i viola: che sofferenza al Franchi

Un vero spettacolo per gli oltre 34 mila del Franchi. Finisce 3-3 tra Fiorentina e Atalanta nella semifinale di andata di Coppa Italia. Partita sentita da entrambe, stadio pieno e gran voce da viola e atalantini (ben oltre i 2400 del settore ospiti, tanti tifosi nerazzurri in Tribuna e in Maratona). Verso il ritorno (a fine aprile), punteggio che favorisce i bergamaschi.

 

Nei primissimi minuti un paio di occasioni viola, poi miracolo di Lafont su tiro di Ilicic, deviato, da fuori: il francese si esalta con la mano di richiamo. Ma l'Atalanta infila un uno-due micidiale tra 16' e 18': prima Gomez segna il vantaggio su assist di Ilicic, poi ancora lo sloveno ex viola serve a Pasalic la palla del raddoppio.

 

Gara in salita per la Fiorentina, che soffre e pare in balia degli avversari. Ma un'intuizione di Chiesa riapre la sfida: palla rubata a Palomino, volata verso il portiere e freddezza nel superare Berisha. È il 32', e quattro minuti più tardi Benassi gira al volo in area dopo bella giocata di Muriel: è il 2-2.

 

Esplode il Franchi, si esaltano i tifosi per la rimonta dopo un avvio molto complicato. Nella ripresa, al 9', Hugo (tra i peggiori dei viola) sfiora il gol su colpo di testa, ma 4 minuti più tardi è De Roon a trovare la rete con una bordata dal limite dell'area. La Fiorentina però ancora una volta non molla, crea situazioni e trova il nuovo pareggio con Muriel: Simeone (entrato da pochi minuti) allarga bene per Chiesa, che serve una palla perfetta che il colombiano, sul 2° palo, non può sbagliare. È il 3-3, nel finale un siluro di Muriel e una traversa di Hateboer tengono viva la sfida fino al triplice fischio.

 

Il Franchi applaude, dopo la grande sofferenza e un risultato non troppo positivo in vista del ritorno a Bergamo. Ma ancora una volta i ragazzi di Pioli hanno dimostrato tanto cuore. E i tifosi, poi, sono stati protagonisti con una bella coreografia per Astori. "Il tuo ricordo scolpito nella mente e la consapevolezza che niente potrà cancellarlo", recitava uno striscione a bordo della Fiesole. Che ha poi esposto una gigantografia della fascia da capitano di Davide, con scritto DA13 e i simboli dei quattro quartieri di Firenze. In tutto lo stadio, 15 mila bandierine viola con scritto Astori 13.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.