Vis Art

Fermo antidegrado, presidio e corteo di comunità senegalese e Firenze Antifascista

'Nessuna contrapposizione tra le due piazze di sabato'. Martedì presidio del centrodestra in solidarietà agli agenti

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

venerdì 15 aprile 2022 15:09

Giornata di mobilitazioni quella di domani, sabato 16 aprile, a Firenze. Due momenti di protesta per quello che è successo la scorsa settimana in centro, dove, su lungarno Acciaiuoli, un cittadino senegalese è stato sottoposto a fermo da parte di due agenti del reparto antidegrado della polizia municipale di Firenze. Un intervento, finito in un video ripreso da due passanti, che ha fatto discutere per le modalità in cui si è svolto: il fermato era a terra, uno degli agenti aveva un braccio intorno al suo collo.

 

Questa mattina in Palazzo Vecchio, in una conferenza stampa ospitata da Sinistra Progetto Comune, Pape Diaw - della comunità senegalese - e Niccolò - di Firenze Antifascista - hanno presentato gli appuntamenti di domani.


In piazza Indipendenza ci sarà un presidio dalle 10.00, mentre dalle 15.30 è previsto il corteo con partenza su Ponte Vespucci e arrivo in via de’ Gondi, sotto il Comune di Firenze.

 

Pape Diaw e Firenze Antifascista hanno evidenziato l’assenza di contrapposizione tra le piazze: una delegazione del corteo del pomeriggio sarà presente domani mattina in piazza Indipendenza.

 

"L'appuntamento della mattina sarà un momento in cui si esprimerà il protagonismo della comunità senegalese stanca delle continue aggressioni e a cui Firenze Antifascista prenderà parte con piena legittimità. L'appuntamento del pomeriggio sarà un momento in cui, partendo dal quel "particolare", e cioè dall'aggressione subita da un lavoratore senegalese sui Lungarni da parte di due agenti della squadra antidegrado, la Firenze Antifascista manifesterà la sua opposizione a quel "generale" fatto di sgomberi, pestaggi, sfratti, zone rosse, piazze a numero chiuso, piazze chiuse e daspo urbani per sottolineare l'importanza e l'urgenza di un dibattito collettivo e popolare sulla città che vogliamo: una città a misura di "abitante" e non di "cliente" o turista", spiega Firenze Antifascista su Facebook.


Sinistra Progetto Comune aderisce alle mobilitazioni. "Le destre e parte del centrosinistra si limitano a parlare della difesa della Polizia Municipale – ha aggiunto Dmitrij Palagi – come se ci fosse chi ha scelto di attaccare le lavoratrici e i lavoratori di questo corpo. In questi tre anni abbiamo sempre cercato di porre al centro del Consiglio comunale i loro diritti, dagli armadietti blindati alle indennità. È troppo facile strumentalizzare in questo modo, soffiando su dibattiti inesistenti. La richiesta di sciogliere il reparto antidegrado viene da lontano, da quando è nato, ed è rivolta alla politica, non a chi subisce le decisioni di quest’ultima. Scaricare su chi lavora le responsabilità di chi governa e fa propaganda qualifica chi lo fa, il nostro gruppo consiliare si sottrae esplicitamente a questa dinamica".

 

Martedì prossimo ci sarà la risposta del centrodestra, con un presidio sotto Palazzo Vecchio. "La nostra intenzione è quella di esprimere la nostra piena solidarietà e vicinanza ai vigili urbani del reparto antidegrado finiti sotto accusa da parte dell'estrema sinistra per aver fatto il proprio dovere: garantire il rispetto della legalità. Anche da parte del sindaco Nardella e del PD che lo sostiene è mancata una netta presa di posizione a favore degli agenti della Municipale. Un fatto grave che ci sentiamo di condannare. Per questi motivi, saremo in presidio coi consiglieri e le consigliere comunali dei rispettivi gruppi sotto Palazzo Vecchio martedì prossimo, 19 aprile, prima dell'inizio del consiglio comunale, a partire dalle 14. L'invito è esteso a tutti i fiorentini", dichiarano i capigruppo del centrodestra Alessandro Draghi (Fratelli d'Italia), Federico Bussolin (Lega Salvini Firenze), Ubaldo Bocci (Gruppo Centro), Mario Razzanelli (Forza Italia) e Andrea Asciuti (Gruppo Misto-Italexit).

 

 

LEGGI ANCHE

Fermo del reparto antidegrado, Cgil scrive al sindaco: 'Il personale ha applicato correttamente le disposizioni'

Fermo del reparto Antidegrado sul lungarno: presidio di protesta fuori da Palazzo Vecchio

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.