Turismo, arriva la Chianti Classico Card: degustazioni in cantina, picnic in vigna, musei

Firmato il patto per la promozione degli ambiti turistici di Firenze e Chianti

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 22 maggio 2021 13:25

Superare i confini amministrativi tra Firenze e Chianti per lavorare insieme alla promozione dei territori in un’ottica di turismo sostenibile e migliore gestione dei flussi. È l’obiettivo dei due strumenti lanciati dall’assessore al Turismo Cecilia Del Re: la Chianti Classico Card con oltre 200 esperienze nel territorio del Gallo Nero e l’accordo tra Comune di Firenze e Comune di San Casciano per la promozione e valorizzazione dei rispettivi ambiti turistici.

 

La Chianti Classico Card, disponibile da giugno, è un passe-partout che apre tutte le porte del Chianti per andare alla scoperta del territorio del Gallo Nero attraverso 200 esperienze su misura per il visitatore. Il nuovo strumento è realizzato dal Consorzio Chianti Classico in collaborazione con Comune di Firenze e Silfi sul modello della Firenze Card. Dalle degustazioni guidate in cantina ai picnic in vigna, alle visite ai musei e ai tesori architettonici e artistici del Chianti, la nuova Card del Gallo Nero intende guidare il turista alla scoperta di uno degli elementi fondamentali della storia e della cultura della regione: il vino Chianti Classico e il suo territorio di produzione.  

 

L’assessore Del Re ha poi firmato con il sindaco di San Casciano Roberto Ciappi l’accordo tra il Comune di Firenze, capofila dell’Ambito turistico Firenze e area fiorentina, e il Comune di San Casciano Val di Pesa, capofila dell’Ambito turistico del Chianti: uno strumento concreto per sviluppare azioni congiunte di promozione e valorizzazione dei territori e dare impulso alla crescita delle economie locali. Obiettivo dell’accordo è quello di condividere azioni e risorse territoriali, culturali e naturalistiche e di potenziare la promozione e informazione turistica dei rispettivi territori attraverso l’utilizzo di strumenti fisici e digitali. Una collaborazione fondata su continuità geografica e territoriale, coerenza delle politiche locali di sviluppo, connessioni e legami storico-culturali e naturalistici e omogeneità delle risorse paesaggistiche identitarie dei due territori. 

 

“Promuovere il Chianti e le cantine del Consorzio Vino Chianti Classico - ha detto l’assessore al Turismo del Comune di Firenze Cecilia Del Re - rappresenta un’occasione importante per valorizzare l’enoturismo e, in particolare, una nuova forma di turismo esperienziale outdoor idonea ad aiutare la ripartenza dei flussi in questo momento storico. La nuova Chianti Classico Card potrà inoltre sostenere un comparto agricolo strategico per l’economia del nostro territorio e per il nostro paesaggio; la città di Firenze è dunque pronta a fare la propria parte, insieme ai comuni dell’ambito turistico fiorentino e a quelli del Chianti, per dare alla Card la visibilità che merita attraverso i propri canali di promozione turistica fisici e digitali. Valorizzare un territorio più ampio risponde agli obiettivi che ci siamo posti nell’ottica di un miglior governo dei flussi e di una narrazione allargata dell’area metropolitana, che dalla città d’arte porterà poi ad immergersi nelle colline più belle al mondo. Oltre alla Card, abbiamo firmato oggi l’accordo per la promozione dei due ambiti turistici di Firenze e Chianti. Il governo di un turismo sostenibile infatti richiede oggi azioni condivise da parte dei diversi attori pubblici e privati che operano sui territori, specie dopo la crisi del settore legata alla pandemia che ha colpito duramente destinazioni come Firenze, fortemente legate a mercati sostanzialmente fermi come i flussi di medio e lungo raggio, il turismo degli eventi, delle celebrazioni, della formazione e quello di alta gamma. Per questo, vogliamo rafforzare la strategia già intrapresa di promozione e sostegno a un turismo che abbracci non solo l’ambito fiorentino ma si affacci anche oltre i confini metropolitani per arrivare agli ambiti turistici vicini e connessi, come quello del Chianti. Un modo per sostenere i rispettivi territori e arrivare a una sempre migliore gestione dei flussi turistici, puntando alla qualità e alla sostenibilità”.

 

La Chianti Classico Card sarà una sorta di lasciapassare nel mondo del Gallo Nero: acquistandola il turista e l’appassionato potranno scegliere infatti fra oltre 200 esperienze, potendo scegliere fra le offerte delle oltre 100 aziende viticole e olivicole del territorio che hanno aderito al progetto, degustando i prodotti a marchio Gallo Nero e visitando i tesori artistici e architettonici che si trovano tra le stupende colline tra Firenze e Siena. In sostanza, dentro una piccola card è racchiuso, come in uno scrigno prezioso, tutto il mondo del Gallo Nero da scoprire e godere nelle sue molteplici sfaccettature: cultura, storia, arte ed enogastronomia di altissima qualità.

 

La Chianti Classico Card funzionerà a punti. O meglio a “Galli Neri”. Al momento dell’acquisto, il turista potrà scegliere diverse tipologie di Card e ognuna delle 214 esperienze proposte dalla card avrà un valore da 1 a 3 “Galli Neri”. Una volta acquistata nei luoghi preposti, sul portale card.chianticlassico.com o sulla App “Chianti Classico Card”, l’utente dovrà solo attivarla inserendo nell’App un codice specifico che gli verrà trasmesso via mail dopo l’acquisto online o che troverà sul retro della Card. Fatto questo potrà dare inizio al suo viaggio, prenotando le sue esperienze preferite, nel territorio del Gallo Nero. Per chi vuole vivere i momenti della Chianti Classico Card ma non ha un mezzo con cui raggiungere il territorio del Gallo Nero, il Consorzio ha stretto una partnership con TiMove, il car sharing green che porterà i wine-lovers nel Chianti Classico su veicoli a impatto zero. A gestire la Card per conto del Consorzio Vino Chianti Classico sarà la società Silfi, già impegnata nel management della Firenze Card.
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.