Vaccini, riapre il portale per i sessantenni. Al via anche per 1966 e 1967: boom di prenotazioni

Giani: 'Oltre 500 cittadini al minuto stanno prenotando il vaccino'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 13 maggio 2021 13:21

I sessantenni possono di nuovo prenotare il vaccino. Ha riaperto intorno alle 11 di oggi, giovedì 13 maggio, il portale per le persone nate dal 1952 al 1961.

 

Il portale ha riaperto con nuove dosi di AstraZeneca disponibili, come ha informato il presidente della regione Toscana Eugenio Giani. Alle 12.30 erano già 7mila le persone prenotate.

 

Due giorni fa la campagna vaccinale ha aperto ai cinquantenni, prima con i nati negli anni 1962 e 1963, poi, da ieri, con gli anni 1964 e 1965. Era rimasto chiuso invece il portale per i sessantenni, cosa che ha generato qualche protesta da parte di chi non era riuscito a prenotare.

 

Dalle ore 16 di oggi aprono anche le prenotazioni per i nati nel 1966 e 1967.

 

Il cronoprogramma dell’apertura delle agende, per completare l’intera fascia anagrafica degli over 50, prevede questa calendarizzazione (i dettagli sull’orario di apertura delle agende saranno comunicati in seguito): i nati negli anni 1966 e 1967 (i 55 e 54enni) potranno prenotare sul portale regionale giovedì 13 maggio. I nati negli anni 1968 e 1969 (i 53 e 52enni) potranno prenotare, invece, venerdì 14 maggio. Infine, per i nati negli anni 1970 e 1971 (ovvero per i 51 e 50enni) le agende saranno aperte sabato 15 maggio.

 

Preso d'assalto il portale per i 50enni nei primi minuti di apertura: "Oltre 5000 prenotati in pochi minuti e più di 22mila persone in attesa", fa sapere Giani.

 

"I numeri della Toscana che vuol tornare a vivere in sicurezza la propria regione. Oltre 500 cittadini al minuto stanno prenotando il vaccino".

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.