Firenze, movida nel mirino: aumentano le pattuglie, in campo 150 operatori di polizia

In Prefettura deciso un pacchetto di interventi per le zone calde del centro storico

Galleria immagini

643 Visualizzazioni

sabato 11 luglio 2020 09:51

Movida ancora nel mirino a Firenze, e aumentano di nuovo i controlli nelle zone più frequentate. E' la decisione scaturita dal vertice del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato ieri, venerdì 10 luglio, dal prefetto Laura Lega, che ha definito una serie di ulteriori interventi che mirano ad "innalzare il livello della sicurezza di Firenze e la sua vivibilità", si legge nella nota diffusa dalla Prefettura.

 

Al vertice hanno partecipato il cardinale Giuseppe Betori, il sindaco di Firenze Dario Nardella, l’assessore comunale Andrea Vannucci, il soprintendente all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Andrea Pessina, i vertici provinciali delle forze dell’ordine e il comandante della polizia municipale di Firenze.

 

Dopo un esame della situazione, il Comitato ha tenuto conto della straordinaria stagione in atto, che vede esigenze di ripresa delle attività economiche provate dal lockdown, del diritto alla quiete e al riposo degli abitanti, della libertà di socializzare e della tutela della salute pubblica. Da ciò l’obiettivo di individuare una strategia condivisa per “governare” questa delicata fase. 

 

Il Comitato ha deciso di rafforzare l’azione contro quella che viene definita “mala movida”, procedendo ad un’ulteriore implementazione delle misure in tre direzioni.

 

È stato varato un piano di potenziamento dell’azione di sorveglianza con un aumento delle pattuglie e una rimodulazione dei servizi, in particolare nelle ore serali e notturne, mettendo complessivamente in campo circa 150 operatori di polizia.

 

Il sindaco Nardella ha annunciato un piano per potenziare l’illuminazione pubblica di tutto l’Oltrarno, nell’intento di agevolare il lavoro delle forze di polizia, ma anche come deterrente nei confronti dei malintenzionati. 

 

Terzo fronte quello del decoro. Il Comune è pronto a installare i bagni chimici nelle zone cittadine più frequentate, previa valutazione con il sovrintendente circa la loro collocazione. 

 

Il Sindaco di Firenze, inoltre, ha dato disponibilità a intervenire nuovamente su ulteriori restrizioni sulla vendita da asporto di alcolici e superalcolici, in accordo con le associazioni di categoria. Già in vigore, dalle 20 alle 6 di tutti i giorni della settimana in tutto il centro storico Unesco di Firenze, compreso il Parco delle Cascine, il divieto di vendita, uso e la detenzione di contenitori in vetro per bevande ad eccezione del servizio al tavolo nell’ambito delle sole attività di somministrazione di alimenti e bevande.

 

Infine, il Prefetto ha stabilito di fare un bilancio del patto “Firenze Sicura”, siglato due anni fa. La prossima settimana si riunirà la cabina di regia per valutare quello che è stato fatto e quali azioni adottare per il futuro.
 

Immagine di repertorio

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.