Firenze, raccolta fondi ‘Insieme per chi è in difficoltà’: aiuti per le famiglie bisognose

Tanti fiorentini hanno richiesto aiuto

Galleria immagini

711 Visualizzazioni

martedì 14 aprile 2020 13:17

Sono quasi 1000 i fiorentini che durante l’emergenza sanitaria hanno fatto richiesta di un aiuto per beni di prima necessità al Banco Alimentare e ai presidi che forniscono pasti e forniture, oltre alle 30 mila persone che già usufruiscono abitualmente dei servizi nelle 160 strutture caritatevoli dislocale sul territorio. Un dato che è destinato a crescere ancora: si stima una volta sconfitto il virus e rientrato l’allarme sanitario che l’aumento raggiunga un totale del 20% degli aiuti. Nasce da questa emergenza dentro l’emergenza il progetto ‘Insieme per chi è in difficoltà’, una delle tre raccolte fondi lanciata nella campagna di crowdfunding civico ‘Firenze per Firenze’, promossa da Fondazione CR Firenze e da Comune di Firenze.

 

L’iniziativa di solidarietà a sostegno delle famiglie e delle fasce più fragili della comunità fiorentina viene portata avanti insieme a Fondazione Solidarietà Caritas onlus e Banco Alimentare della Toscana che sono in prima linea sul territorio. Per questo progetto per ogni euro versato a favore del progetto ‘Insieme per chi è in difficoltà’ la Fondazione CR Firenze aggiungerà altri due euro, triplicando l’importo della donazione, riferisce il Comune.

 

L’emergenza sanitaria non è ancora finita ma gli effetti economici stanno emergendo fin da ora con grande forza: dall’aumento delle famiglie in difficoltà al delinearsi di nuove povertà. Un peggioramento della qualità della vita che si protrarrà a lungo e richiederà uno sforzo alle istituzioni operanti sul territorio. Basti pensare che i pasti giornalieri distribuiti dalla Fondazione Solidarietà Caritas sono passati da 1100 a quasi 1700. Fra questi anche kit d’asporto asporto da consumare all’aperto che, quando possibile, includono anche gel sanificante e mascherine per il viso. Si tratta di persone e famiglie che prima riuscivano ad arrivare a fine mese ma che con la chiusura delle attività produttive, si trovano senza lavoro e non riescono a farsi carico dei bisogni primari come il cibo. Spesso sono padri di famiglie numerose che non riescono a sfamare l’intero nucleo famigliare oppure ne fanno richiesta del kit per i loro figli, continua il Comune di Firenze.

 

 “Questo progetto tende la mano alle famiglie e alle persone che hanno più bisogno - ha detto l’assessore a Welfare Andrea Vannucci -, ovvero a coloro che a causa del Coronavirus non riescono più a sostenere le spese di prima necessità e faticano a fare la spesa. Il numero delle persone in difficoltà purtroppo è aumentato e lo vediamo dalle numerose richieste per i buoni spesa che ci sono arrivate e dalla distribuzione dei tanti pacchi alimentari realizzata a cura di Caritas e Banco Alimentare, che ogni giorno svolgono uno straordinario è prezioso lavoro al fianco dei fiorentini più fragili. Questo virus oltre che aver generato un’emergenza sanitaria si è fatto sentire anche a livello economico, mettendo in ginocchio tante persone. Vorrei ringraziare la Fondazione CR Firenze per il grande impegno che mette nel sostenere questo progetto e per la grande sensibilità che dimostra in ogni occasione, soprattutto nei momenti più duri per la nostra comunità”.

 

“Con grande preoccupazione guardiamo ai numeri dell’emergenza che non è più soltanto sanitaria ma anche sociale ed economica - ha sottolineato Gabriele Gori, Direttore di Fondazione CR Firenze -. Sempre più famiglie faticano a sbarcare il lunario ed oggi non riescono a soddisfare con risorse proprie i bisogni di primaria necessità. La Fondazione sente una responsabilità forte nei loro confronti, la stessa che ci ha motivato a costruire questo importante progetto. L’emergenza ci ha insegnato che è finito il tempo degli egoismi, bisogna pensare gli uni agli altri. Con questo spirito ci auguriamo che ciascun fiorentino porti il suo contributo”.

 

“Ringraziamo Fondazione CR Firenze - ha detto il presidente del Banco Alimentare della Toscana Leonardo Berni - e tutti coloro che vorranno dare il loro aiuto e contributo, grande o piccolo che sia. Siamo effettivamente difronte ad una emergenza nell'emergenza e la sensazione concreta e che le cose siano purtroppo destinate a peggiorare nei prossimi mesi, almeno nell'immediato. È per questo che dobbiamo farci trovare pronti sin da adesso e cominciare a programmare nuove forme di intervento, grazie anche ad iniziative come questa”.

 

“L’emergenza sanitaria, e la susseguente emergenza sociale - ha aggiunto il presidente della Fondazione Solidarità Caritas onlus Vincenzo Lucchetti - sta cambiando le vite e le abitudini della maggior parte di noi e delineando i contorni di nuove povertà. Come Fondazione Solidarietà Caritas ci sentiamo quindi chiamati a rispondere a quelle richieste che stanno emergendo dalle frange di popolazione più fragili e ci stiamo riorganizzando per dare risposta ai nuovi bisogni di coloro che per la prima volta si trovano in una situazione imprevista di necessità. Un’iniziativa come questa mette in evidenza il fatto che ognuno di noi può giocare un ruolo fondamentale per riuscire a fronteggiare una difficile situazione che coinvolge l’intera collettività”.

 

I fondi che saranno raccolti grazie al progetto ‘Insieme per chi è in difficoltà’ verranno destinati proprio all’acquisto di beni di prima necessità, alimentari e non, e a supporto delle attività svolte da Fondazione Caritas e Banco Alimentare con i loro volontari. In particolare i fondi saranno usati per l’acquisto e l’assemblaggio di pacchi alimentari, la preparazione dei kit monoporzione da asporto, la logistica, i trasporti e la distribuzione dei pacchi a domicilio, ma anche i materiali di imballaggio e altri materiali utili per i volontari, comprese mascherine e guanti. L’obiettivo è raccogliere 50mila euro. Per questo progetto per ogni euro versato a favore del progetto ‘Insieme per chi è in difficoltà’ la Fondazione CR Firenze aggiungerà altri due euro, triplicando l’importo della donazione. Fondazione CR Firenze vuole essere al fianco di istituzioni, associazioni e cittadini, integrando i sostegni in arrivo e attivando una rete di persone che in questo momento sia in grado di dare un contributo determinante a tutta la comunità.

 

Chi non ha la possibilità di donare con carta di credito su PlanBee, può effettuare la donazione tramite bonifico direttamente sul conto corrente intestato a Fondazione Solidarietà Caritas Onlus - IBAN IT23H0306909606100000067361 - CAUSALE: FIRENZE PER FIRENZE.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.