Firenze, ecco la nuova piazza delle Cure. Folla all'inaugurazione

Cronaca
30/11/2019

Nardella: 'Scusate il ritardo'

Dopo quasi due anni di lavori, e con mesi di ritardo, arriva il taglio del nastro per la nuova piazza delle Cure. Oggi, sabato 30 novembre 2019, inaugurazione con una nutrita folla di persone.

 

La piazza cuore del Quartiere 2 è stata oggetto di un restyling totale, dall'area mercato alla viabilità, con lunghi lavori che hanno comportato la chiusura parziale della piazza e lo spostamento del mercato. 

 

Una rotatoria al centro della piazza e un'area mercato con una copertura nuova di zecca, sono alcuni degli interventi realizzati nella piazza. 

 

Oggi, sabato 30 novembre, è tempo di inaugurazione, con gli artisti del Cirk Fantastik, il gonfalone di Firenze e la scuola di musica di Fiesole. Presenti, oltre a tante persone, quasi tutti i membri della giunta di Palazzo Vecchio, oltre al presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi.

 

"Grazie a tutti e scusate il ritardo, sia per oggi che per la piazza, perché il quartiere la aspetta da vent'anni", dice Nardella.

"A me piace tantissimo questa copertura, ricordo quando ci trovammo con residenti e commercianti per disegnare la piazza, e questo è uno dei progetti che è nato così, dai residenti. La città è fatta di piazze e quando le piazze cambiano si dà un senso di vita, le cittá che cambiano si rendono via via più belle ospitali e funzionali".


Il sindaco ha anche annunciato che il 7 dicembre arriveranno i banchi e il mercato tornerà nella sua piazza.

"Grazie a tutti per i sacrifici, le cose belle non si fanno senza sacrifici, grazie ai commercianti e al popolo delle Cure. Viva le Cure e viva Fiorenza", ha concluso Nardella, prima di tagliare il nastro.

 

“Una giornata importante per tutti gli abitanti delle Cure – ha aggiunto poi il sindaco Nardella -, che da oggi avranno a disposizione una piazza rinnovata, ancora più bella e vivibile in tutte le sue funzioni. Uno spazio riqualificato, pronto ad accogliere il mercato in una struttura efficiente e funzionale, ma anche a diventare luogo di incontro e socialità per i cittadini e le famiglie della zona. Un intervento molto atteso, che oggi trasforma davvero questa piazza nel cuore vivo delle Cure”.

 

“Un altro intervento di riqualificazione completato e restituito alla città – ha detto l’assessore Giorgetti, presente all'inaugurazione -. Da uno spazio urbano vivace ma di scarsa qualità, con auto e furgoni parcheggiati in modo disordinato e continuativo, oltre a elementi di degrado come la vecchia copertura e l’edificio fatiscente dell’ex acquedotto, siamo oggi ad avere uno spazio pubblico reinterpretato come luogo centrale del quartiere. Una razionalizzazione delle funzioni esistenti, in stretto rapporto con una nuova qualità dello spazio, che incentiverà ed estenderà l’uso da parte dei cittadini durante tutta la giornata, come si conviene a una piazza. Le ampie aree pedonali e la grande copertura, oltre ad essere utilizzate per il mercato, saranno luogo di iniziative e vita del quartiere”.

 

Per quanto riguarda l'impianto di illuminazione a led, è stato completato da SILFIspa ed è composto in totale da 141 punti luce: 20 per l'illuminazione stradale, 31 per le aree pedonali, 22 per il parcheggio e 68 per la pensilina del mercato. "Un impianto ad altissima efficienza energetica: la potenza totale utilizzata è di soli 6,95 kW, pari a poco più di quella di due contatori domestici", riporta una nota di SILFI.

Per quanto riguarda l'illuminazione stradale, la “nuova” piazza è stata dotata di un sistema a led stilisticamente in continuità con quello recentemente installato in viale dei Mille, con un connubio fra lo stile classico dei candelabri, richiamato dalle scanalature del palo, e quello contemporaneo dei 20 apparecchi led di forma allungata, mentre i 22 punti luce del parcheggio retrostante sono stati studiati per garantire la sicurezza dell’ampia area di sosta.

 

Per quanto riguarda l’illuminazione delle aree pedonali, la piazza è stata suddivisa stilisticamente in due parti: quella nord verso il quartiere, il cui sviluppo classico ad esedra ha portato all’inserimento di 7 candelabri e altrettante lanterne storiche a led, e quella sud verso viale dei Mille, di stampo più contemporaneo, illuminata da 24 piccoli proiettori disposti in file verticali su 6 pali a sezione rettangolare.

Per la nuova area coperta del mercato, infine, è stata progettata una specifica soluzione a luce led bianca calda per garantire un'adeguata illuminazione sia dal punto di vista funzionale che architettonico: dei 68 punti luce complessivi, 43 sono inseriti fra le travi in legno lamellare della struttura, 18 proiettori sono destinati all’illuminazione architetturale dell’intradosso della copertura in legno, attraverso cui la luce “seguirà” le onde della copertura, e 7 proiettori illuminano la parete di fondo, con la possibilità di attivare luci colorate in occasione di particolari eventi o ricorrenze.

 

 

Irene Grossi
 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.