Giù 16 tralicci, via 3 km di linea aerea: iniziata la razionalizzazione delle linee elettriche

A Scandicci aperti i cantieri per l’interramento dell’elettrodotto da 132 kv

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 10 settembre 2022 12:58

Terna ha avviato i cantieri per la razionalizzazione dell’elettrodotto a 132 kV denominato Tavarnuzze – San Lorenzo a Greve, nel Comune di Scandicci.

 

In particolare, verrà realizzato l’interramento del tratto di linea da via delle Bagnese, dal confine con il comune di Firenze verso sud, fino al nuovo sostegno di transizione cavo-aereo in prossimità della strada vicinale del Ferrone a Bagnaia. Complessivamente, il tracciato del nuovo collegamento avrà una lunghezza di 2 km e il completamento dei lavori è previsto entro la fine 2023.

 

Nel 2024, a completamento del riassetto, il comune di Scandicci beneficerà della demolizione di un tratto della linea 132 kV Casellina-Tavarnuzze di circa 3 km e di 15 sostegni in zone particolarmente urbanizzate, quali l’area nei pressi di via Vito Frazzi, quella della scuola primaria Dino Campana in via Allende e il quartiere Le Bagnese. Già da questa prima fase, sarà possibile entro la fine dell’anno rimuovere un traliccio in via Vittorio Emanuele Orlando, nel quartiere di San Giusto.
 


Per quanto riguarda la viabilità, l’amministrazione comunale di Scandicci in accordo con Terna ha programmato gli interventi in modo da contenere eventuali impatti sul traffico, soprattutto in vista della ripresa dell’anno scolastico. I cantieri saranno, dunque, contenuti e comunque completati nel mese di settembre. In particolare, modifiche alla viabilità sono previste in via delle Bagnese, tra cui sensi unici alternati e deviazioni, a seconda dei diversi tratti di strada interessati.

 

I lavori di ammodernamento che Terna sta effettuando lungo l’elettrodotto Tavarnuzze – San Lorenzo a Greve rientrano nel progetto di riassetto della rete dell’area metropolitana di Firenze, che ha come obiettivo il miglioramento della continuità e della qualità del servizio elettrico della città e della provincia attraverso la realizzazione di nuove linee in cavo interrato, che consentiranno la demolizione di altre tratte non più utilizzate.

 

"I tralicci sono presenze ingombranti nei nostri quartieri, che magari diamo per scontate perché le vediamo da sempre", scrive il sindaco di Scandicci Sandro Fallani su Facebook. "Non ci rendiamo però conto di quanto ostacolino la fruizione di spazi pubblici, così come la possibilità di riqualificare aree importanti della città, finché non vengono eliminati. Successe così in via Masaccio, quando lo smontaggio dei sostegni per l’elettrodotto dette il via a una serie di riqualificazioni che hanno reso il quartiere di Vingone tra i più verdi in ambito metropolitano, e succederà anche con questa nuova razionalizzazione delle linee elettriche nella quale è impegnata Terna; le linee che verranno tolte adesso attraversano quartieri, passano accanto ai condomini, occupano aree di verde pubblico e terreni nei quali sono previste riqualificazioni urbanistiche".

 

"L’importanza di questo intervento la capiremo appieno nel prossimo futuro, ed è il risultato di anni di confronto proficuo tra la nostra Amministrazione Comunale e Terna: iniziato con una fase serrata a fine anni ‘90 per la vicenda dell’elettrodotto delle colline, che diventò un caso internazionale, portò presto ad accordi con l’obiettivo primario dei migliori benefici per i cittadini, e di soluzioni finalizzate allo sviluppo ambientalmente compatibile della nostra città", conclude il sindaco.

 

(foto dalla pagina Facebook di Sandro Fallani)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.