Rapina violenta, giovane lasciato inerme a terra: tre arresti, denunciato un minorenne

Calci e pugni anche alla testa per portare via telefono, carta e contanti

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 08 agosto 2022 15:12

Tre arresti e una denuncia da parte dei Carabinieri. Nella notte del 5 agosto, all’esito delle indagini, il Nucleo Operativo dei Carabinieri di Firenze ha proceduto di iniziativa al fermo di un 18enne albanese ed alla denuncia di un suo connazionale 17enne, gravemente indiziati di rapina aggravata in concorso ai danni di un turista francese 18enne.

 

Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze, alle 4.30 circa del 4 agosto, in Piazza del Duomo, avvicinatisi con un pretesto, i due, indagati in concorso con altri due complici, avrebbero repentinamente circondato il giovane, "aggredendolo con calci e pugni di efferata violenza al capo e su altre parti vitali del corpo", fa sapere l'Arma.

 

Impossessatisi del suo IPhone, di una carta di debito e di 200 euro contanti, si sarebbero poi dileguati a piedi per le vie del centro, lasciando a terra inerme il turista, per il quale sono risultate necessarie cure mediche a seguito delle severe contusioni riportate in tutto il corpo.

 

Le ricerche degli altri due complici sono proseguite sino a ieri notte, quando i Carabinieri del Nucleo Operativo di Firenze li hanno sorpresi mentre si aggiravano nelle vie del centro. I due giovani, un 25enne rumeno ed un 18enne albanese, sono stati dunque fermati in esecuzione di un provvedimento nel frattempo disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica, Dott.ssa Ester Nocera, che aveva assunto la direzione delle indagini.

 

Il minore denunciato è stato collocato presso una locale struttura di accoglienza. I tre maggiorenni fermati, già noti alle Forze di Polizia, sono stati invece portati a Sollicciano, a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Il procedimento penale nei confronti degli indagati è tuttora pendente in fase di indagini e l’effettiva responsabilità sarà vagliata nel corso del successivo processo, ove non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in loro favore, concludono i Carabinieri.

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.