Vertice tra Nardella, Giani e Fossi sul futuro di Campi: dalla tramvia allo stadio

Il Piano strategico per Campi Bisenzio: progetti di sviluppo dell’area ovest della Città metropolitana

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 23 gennaio 2021 12:55

"Le amministrazioni di Firenze e Campi Bisenzio hanno sempre lavorato insieme e nel comune interesse dello sviluppo dell’area ovest della città metropolitana. Per questo si ribadisce la volontà di condividere con la Regione un progetto di sviluppo nell’interesse dei cittadini di Campi e dell’area metropolitana". E' quanto fa sapere il comune di Firenze, a seguito di un incontro che si è svolto questa mattina a Palazzo Vecchio.

 

Presenti all'incontro il Presidente della Regione Eugenio Giani, il sindaco Metropolitano e di Firenze Dario Nardella, il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, che "hanno stabilito di lavorare ad un piano strategico di sviluppo per la città di Campi Bisenzio nel contesto dell’area Firenze - Prato". 

 

Un segnale di 'pace' quello che trapela da Palazzo Vecchio, dopo le voci di ruggini tra i sindaci sulla questione stadio, da tempo in bilico tra Firenze e Campi Bisenzio, con gli ultimi sviluppi che hanno visto il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, prendere le distanze dall'ipotesi Franchi, e la successiva decisione di Nardella di impegnarsi per il futuro dell'impianto di Campo di Marte.

 

Al centro dell'incontro vari temi, a partire dalla realizzazione del lotto 2 della linea Tramvia n.4 (Stazione Leopolda). Parte del piano anche la realizzazione della metrotramvia Peretola - Pecci con fermata prevista di interconnessione presso l’area Gigli, la realizzazione di un collegamento “spola” di trasporto pubblico “Pistoiese - Osmannoro” per collegare il parcheggio scambiatore Osmannoro di Autostrade, in via di realizzazione, con l’abitato di Campi e il sistema tramviario, lo sviluppo e la qualificazione del polo dei “Gigli”; la realizzazione del polo scolastico per il nuovo Istituto Superiore nella zona via Palagetta, la realizzazione della rete di ciclopiste collegata alla super-ciclovia Firenze - Prato.

 

"La Regione Toscana, la città metropolitana di Firenze e il comune di Campi ritengono infatti Campi Bisenzio come il riferimento baricentro dell’area della piana per la rete dei trasporti, pubblici e privati, l’erogazione di servizi, l’integrazione metropolitana".

 

Le istituzioni fanno sapere che si impegneranno a sviluppare un confronto pubblico entro i prossimi mesi sull’attuazione del piano strategico in oggetto.  L’intendimento comune è quello di arrivare a sottoscrivere un protocollo di intesa con questi obiettivi.

 

Sullo stadio "si prende atto del lavoro importante che sta facendo il sindaco di Firenze per la messa in sicurezza e il restyling dello Stadio Franchi, patrimonio pubblico di rilevante interesse culturale e architettonico, e si ribadisce il sostegno condiviso a questa operazione - si legge nella nota del comune di Firenze - Quanto all’ipotesi di uno Stadio a Campi, se e quando la Fiorentina intenderà proseguire su questa strada, le istituzioni si impegnano ad un incontro congiunto con la società per prendere eventualmente in esame un progetto di fattibilità tecnico-economica presentato dal proponente ai sensi della legge sugli stadi cd. “Lotti-Nardella”".

 

Ieri intanto si è svolto un incontro tra il sindaco di Campi, Emiliano Fossi, e Rocco Commisso. "Con la Fiorentina abbiamo ripreso oggi la discussione sull’ipotesi di stadio a Campi - scrive Fossi ieri su Facebook - ci rivedremo a breve per lavorare insieme al progetto. Nel frattempo domani ci incontreremo con Giani e Nardella: servono confronto e collaborazione tra tutte le istituzioni. Col Sindaco di Firenze lo avevamo ribadito qualche settimana fa, individuando il Franchi come priorità ma garantendo disponibilità all'opzione Campi. Le istituzioni devono lavorare insieme per far prevalere l'interesse pubblico e attrarre investimenti. La tramvia ha dimostrato come lavorare insieme porti risultati importanti; vogliamo che sia lo stesso sullo stadio, come pure su tutte le opere strategiche. Noi ci siamo".

 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.