Omicidio a Signa, donna trovata morta in un'abitazione. Fermato il fratello

Il fratello della vittima dichiarato in stato di fermo. Forse l'omicidio al culmine di una lite legata a pendenze economiche

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 21 settembre 2022 12:07

Indagini in corso a Signa per l'omicidio di una donna.

 

Questa mattina, mercoledì 21 settembre 2022, i Carabinieri della Stazione di Signa sono intervenuti in un’abitazione del centro cittadino dove si era verificato un omicidio di una donna di 46anni, fa sapere l'Arma.

 

I militari dell'Arma stanno ricostruendo la dinamica dei fatti. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della SIS del Reparto Operativo per l’attività di sopralluogo e il PM di turno della Repubblica di Firenze, Dr. Bertoni, che ha assunto la direzione delle indagini.

 

Come si apprende dai militari, la vicenda sarebbe legata a quanto accaduto ieri sera, martedì 20 settembre 2022, quando si è presentata presso il Comando Stazione dei Carabinieri di Signa la moglie di un uomo italiano, di 50 anni, denunciandone la scomparsa, essendosi lo stesso irrintracciabile dalla serata di venerdì. L’uomo, secondo quanto riferito dalla coniuge, aveva deciso di allontanarsi dalla propria abitazione, dove conviveva con la famiglia, per andare a trascorrere qualche giorno a casa della sorella.

 

Pur avendo immediatamente attivato tutte le procedure del caso, vani sono risultati i tentativi di rintracciare da ieri sera tanto lo scomparso, tanto la donna. In particolare, non solo non è stato possibile contattare i due per telefono, ma la stessa abitazione della donna è risultata chiusa e senza nessuno all’interno, già da quando gli stessi parenti hanno provato ad effettuare delle ricerche sul posto.

 

Le indagini dei Carabinieri hanno così sin da subito preso due direttrici, fanno sapere i Carabinieri: da una parte cercando di comprendere se l’uomo – che in passato parrebbe avere rappresentato propositi suicidi – avesse compiuto qualche gesto estremo, dall’altra se potesse essere successo qualcosa di grave anche alla sorella, vista l’improvvisa ed ingiustificata irreperibilità della donna.

 

Nella mattinata odierna l'uomo è stato poi rintracciato nascosto in un capanno nei pressi della propria abitazione. Immediatamente dopo i sospetti che fosse capitato qualcosa anche alla sorella sono divenuti realtà, quando è stato fatto accesso all’abitazione della donna, trovandola senza vita.

 

Saranno ora gli accertamenti scientifici e le ulteriori indagini che dovranno confermare l’eventuale ed ipotizzato coinvolgimento dell’uomo, ricostruire nel dettaglio la dinamica dell’evento e chiarire le ragioni alla base dello stesso, conclude l'Arma.

 

All’esito dei preliminari accertamenti investigativi e tecnici condotti sul conto del fratello della vittima da parte dei Carabinieri della Compagnia di Signa, l'uomo è stato dichiarato dai militari dell’Arma in stato di fermo. Le indagini sinora condotte, fanno sapere i carabinieri, hanno consentito di ricostruire come il delitto parrebbe essere maturato nell’ambito dei rapporti familiari tra i due, che emergerebbero da tempo caratterizzati da pendenze economiche ancora da chiarire nel dettaglio.

 

E’ questo il quadro che avrebbe condotto a una discussione tra i due fratelli, poi degenerata con l’omicidio della donna. Non ancora chiare, invece, le esatte tempistiche dei fatti – avvenuti tra venerdì e la notte scorsa – per le quali si dovrà attendere l’esame autoptico.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.