San Casciano, bruciano illecitamente rifiuti: denunciati e multati due uomini

Cronaca
24/08/2019

Trovati mentre bruciavano rifiuti

Sono state sanzionate e denunciate due persone che nel comune di San Casciano in Val di Pesa, in zona Bargino, stavano bruciando illecitamente rifiuti.

 

Nel primo accertamento i Carabinieri della Forestale “hanno sorpreso sul fatto un cittadino italiano che all’interno di un’area recintata, di pertinenza ad un capannone adibito ad attività artigianali dismesso, stava bruciando rifiuti speciali pericolosi (traversine ferroviarie) e rifiuti speciali non pericolosi (pezzi di infissi di vario genere)”, riferiscono i militari.

 

I Carabinieri “gli hanno contestato la violazione dell'art. 256 bis del Decreto Lgs. 152/06 e s.m.i. (Testo Unico Ambientale) per avere smaltito rifiuti speciali pericolosi e rifiuti speciali non pericolosi tramite abbruciamento/incenerimento a terra”.

 

Un altro caso è toccato ad un altro cittadino italiano che sempre in località Bargino, a distanza di poche ore, quando i Carabinieri e la Municipale mentre procedevano in strada hanno notato una colonna di fumo alzarsi da un cantiere edile. I militari sono entrati nell'area di cantiere, e hanno accertato “la presenza di un abbruciamento di rifiuti speciali non pericolosi. Nei pressi dell'abbruciamento era presente un operaio del cantiere che ammetteva di essere l'autore dello smaltimento illecito di rifiuti. All’operaio i militari hanno contestato la violazione dell'art. 256 bis del T.U.A. (Testo Unico Ambientale), per avere smaltito rifiuti speciali non pericolosi tramite abbruciamento/incenerimento a terra”.

 

“I due autori della combustione illecita di rifiuti rischiano: per la combustione di rifiuti speciali pericolosi da 3 a 6 anni di reclusione, mentre per la combustione illecita di rifiuti speciali non pericolosi la pena prevista e da due a cinque anni di reclusione.

In entrambi i casi è stata elevata anche la sanzione amministrativa di 240,00 euro in applicazione della legge regionale per accensione di fuochi in periodo di divieto assoluto”, scrivono i Carabinieri.

 

(immagine dei Carabinieri)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.