In bici da piazza Tasso al mare, a Ferragosto torna la Firenze-Viareggio

Sport
01/07/2019

La 73ª edizione la classica del ciclismo giovanile

Giunta ormai alla sua 73ª edizione, si rinnova l'apputamento con una delle classiche del ciclismo dilettanti, che quest’anno torna a chiamarsi Firenze-Viareggio.

 

Per festeggiare questo ritorno, la gara ha ottenuto il patrocinio della Fondazione Carnevale e il Burlamacco, simbolo per eccellenza della città, è protagonista sulla maglia che indosserà il vincitore della gara alla premiazione.


La gara del giorno di Ferragosto segna nell’albo d’oro nomi del calibro di Enzo Sacchi, Valerio Tebaldi, Ivan Gotti, Gianmatteo Fagnini e Luca Scinto. Negli ultimi anni, sono da segnalare i successi di Yaroslav Popovich, del polacco Rafal Majka, vincitore della maglia di miglior scalatore al Tour de France 2014 e medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio 2016, e di Salvatore Puccio, maglia rosa per un giorno al Giro d’Italia 2013. Ultimo in ordine di tempo Fausto Masnada vincitore della gara nel 2016 che ha conquistato quest’anno una tappa del Giro d’Italia. Gino Bartali e Alfredo Martini sono stati più volte membri della giuria, contribuendo così a scrivere un pezzo della storia della corsa.


Una corsa che nasce nel cuore di Firenze, a San Frediano – ha ricordato l'assessore regionale allo sport Stefania Saccardi – e che di San Frediano, quartiere artigiano e di popolo, ha un po' le caratteristiche. Una gara storica che è servita a tanti grandi campioni per cominciare l'ascesa nel mondo del professionismo”.


“Una gara storica, tra le più importanti d'Italia – ha dichiarato l'assessore allo sport Cosimo Guccione – la manifestazione, nata nel 1946 grazie ai soci dell’Associazione sportiva Aurora, nel corso degli anni è diventata un vero e proprio punto di riferimento per i dilettanti del ciclismo a livello nazionale. Senza dimenticare che parte da piazza Tasso, uno dei luoghi simbolo della nostra città”.


Per questa edizione l’A.S. Aurora ha sviluppato il progetto “Cycling into the future” in cui il ciclismo e la sostenibilità ambientale si snodano come un filo verde all’interno della corsa. 


“Firenze e Viareggio, sono due città molto diverse ma accomunate dalla stessa passione per la nostra storica corsa – ha rilevato Daniele Grazie, responsabile marketing della manifestazione - due città che hanno anche un’altra caratteristica in comune: l’acqua del fiume Arno la prima e l’acqua del Mare Tirreno la seconda, dove il fiume toscano termina il suo tragitto, non lontano dall’arrivo dei nostri giovani ciclisti a Viareggio. Per sensibilizzare l’opinione pubblica e gli spettatori della corsa l’A.S. Aurora ha voluto così porre l’attenzione sulla tematica della dispersione della plastica nei fiumi e nei mari e sul riciclo del materiale plastico, realizzando uno partnership con Legambiente Toscana e Firenze e con aziende che fanno della sostenibilità ambientale la loro mission.” 


Grazie a questi sponsor tecnici è stato possibile realizzare la maglia premio del vincitore della corsa con un tessuto derivante dal riciclo della plastica. 


Immancabile la cena di presentazione al pubblico fissata per giovedì 4 luglio in piazza Tasso. Durate la serata e nel corso degli altri eventi saranno vendute delle magliette sempre realizzate con un tessuto derivante dal riciclo della plastica e il ricavato sarà devoluto alla famiglia di Michael Antonelli, il giovane ciclista che lo scorso anno rimase vittima di una tremenda caduta durante la gara. 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.