Firenze, conclusi i lavori a Villa Margherita per il primo polo pubblico odontoiatrico

Salute
10/07/2019

A settembre l'inaugurazione

Si è chiuso in questi giorni il cantiere di Villa Margherita per la realizzazione del primo polo pubblico italiano per le cure odontoiatriche di primo e secondo livello e centro di riferimento per tutta l’Azienda USL Toscana centro. 

 

La struttura, inserita nel complesso immobiliare Piero Palagi (Firenze) sarà inaugurata il prossimo settembre e, da quel momento in poi, "i cittadini disporranno di una importante opportunità ma in particolare coloro che hanno maggiori difficoltà principalmente per problemi sociali e/o economici, potranno contare su un servizio a gestione esclusivamente pubblica", spiega l'Ausl Toscana Centro in una nota.  

 

L’edificio, (su tre livelli) dopo un importante recupero architettonico ed artistico, accoglie al proprio interno tutti i servizi per la prevenzione e la cura dentale e tra questi ambulatori per visite e interventi, (oltre 37 le poltrone alcune delle quali dotate di apparecchio radiologico), una sala chirurgica, una radiologica, un laboratorio odontotecnico, la sala per la sterilizzazione, oltre ad ampi ambienti destinati all’accoglienza e all’accettazione dei pazienti. 

 

E’ stata progettata per accogliere fino a 300 persone al giorno. 

 

Il restauro, in stretta collaborazione con la Sovrintendenza, ha riguardato tutta l’antica Villa le cui origini risalgono al XVII secolo; è stato acquisito lo stato originario, soprattutto per quanto riguarda i restauri degli affreschi di pregio attribuiti a Giuseppe Zocchi (1711-1716).

 

Sono stati necessari tre anni di lavori su una superficie complessiva di 2400 mq completamente recuperati grazie ad un investimento ministeriale di 7,6 milioni di euro.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.